19 consigli per diventare un trader di successo

trader

Il Forex ha causato ingenti perdite per molti operatori inesperti e indisciplinati nel corso degli anni. Qui ho inserito qualche punto da considerare per evitare disastri e massimizzare i profitti.

1. Conosci te stesso. Definisci con attenzione la tua tolleranza al rischio. Definisci quali sono le tue esigenze.

Per trarre profitto nel trading è necessario conoscere i mercati. Ma prima di conoscere i mercati è necessario innanzitutto conoscere se stessi. Il primo passo per acquisire consapevolezza è garantire che il vostro rischio sia ben tollerato e l’allocazione del capitale da dedicare al Forex trading non è eccessivo o carente. Questo significa che è necessario studiare attentamente e analizzare i propri obiettivi finanziari prima di cimentarsi nel trading sul forex.

2. Organizza i tuoi obiettivi in base al tuo piano.

Una volta che hai pianificato i tuoi obiettivi è necessario definire in modo sistematico un calendario e un piano di lavoro per la tua attività da trader. Quanto tempo dedicare alla vostra formazione? Quanto tempo si può dedicare alla negoziazione? Il tuo obiettivo è l’indipendenza finanziaria o semplicemente miri a generare un reddito supplementare? Dovrete rispondere a queste e ad altre domande simili prima di avere una visione chiara e approcciare la negoziazione in modo persistente e paziente. Inoltre, avere obiettivi chiari vi aiuterà ad analizzare meglio il rapporto rischio/beneficio ed a raggiungere più facilmente i vostri obiettivi.

3. Scegliere il broker con attenzione.

Anche se questo punto è spesso trascurato dai principianti, è indispensabile valutare l’affidabilità del broker. E’ importante che i vostri obiettivi, il livello di esperienza e di negoziazione corrispondono all’offerta fatta dal broker. Il vostro profilo cliente è allineato con il broker scelto? La piattaforma trading è adatta alle vostre aspettative? Quanto è efficiente il servizio clienti? Tutti questi aspetti devono essere esaminati con cura prima di iniziare ad operare con un broker.

4. Scegli il tipo di account e il rapporto di leva finanziaria in base alle tue esigenze e aspettative.

Nel proseguimento del punto precedente, è necessario scegliere il conto che più si addice alle vostre aspettative ed al livello di conoscenza. I vari tipi di conti offerti possono essere fonte di confusione in un primo momento, ma la regola generale è che più bassa è la leva meglio è. Se si dispone di una buona conoscenza della leva finanziaria e del trading in generale, potete essere soddisfatti anche con un account standard. Se sei un principiante, dovrete assolutamente iniziare con un periodo di studio e di pratica utilizzando un mini conto. In generale, mantenete il livello di rischio più basso possibile, in modo da fare le vostre scelte nel modo più conservativo possibile, soprattutto all’inizio della attività da trader.

5. Iniziate con piccole somme, aumentate la dimensione del vostro conto grazie a guadagni organici e non da ulteriori depositi.

Uno dei migliori consigli per trading sul forex è quello di iniziare con piccole somme, e una bassa leva, fino a che il tuo conto non generi profitti. Non vi è alcuna giustificazione per pensare che un conto più grande consentirà maggiori profitti. Se riuscite ad aumentare le dimensioni del tuo conto attraverso il trading sarebbe perfetto. Altrimenti, non c’è motivo di continuare a pompare denaro su un conto che sta bruciando soldi.

6. Focalizzatevi su un’unica a coppia di valuta.

Il mondo del trading forex è profondo e complicato a causa della natura caotica dei mercati, dei diversi personaggi e delle diversi obiettivi dei partecipanti al mercato. E’ difficile padroneggiare tutti i tipi di attività finanziarie presenti al mondo, quindi limitate la vostra attività alla negoziazione di una coppia di valuta che abbiamo studiato e con cui abbiamo familiarità. Cercate di tradare le coppie più liquide e più diffuse.

7. Fai quello che ti è chiaro.

Non operare sulla base del sentito dire o delle chiacchiere. Non agite se non siete sicuri di aver compreso sia le conseguenze positive che le conseguenze negative che possono derivare dall’apertura di una posizione.

8. Non aggiungere denaro ad una posizione in perdita.

Nessuno sa con sicurezza qual è il trend di una coppia di valute durante le prossime ore, giorni o addirittura settimane. Si possono fare un sacco di ipotesi plausibili, ma nessuno conosce con sicurezza quale sarà il prezzo poco dopo. Di conseguenza, non aggiungere soldi ad una posizione in perdita, a meno che non amate il gioco d’azzardo. Una posizione in rosso al limite possiamo lasciarla sopravvivere da sola secondo il piano iniziale, ma aggiungere denaro non è mai una pratica consigliabile (meglio sarebbe tagliare le perdite subito!!).

9. Trattenete le vostre emozioni.

Avidità, eccitamento, euforia, panico o paura non dovrebbero avere spazio durante il trading. Ma i trader sono esseri umani, quindi è ovvio che dobbiamo trovare un modo per convivere con queste emozioni, controllandole e minimizzando il loro effetto sulla nostra attività. Per questo motivo è sempre meglio iniziare con piccole somme di denaro. Se riduci il rischio, si può operare con più calma e realizzare gli obiettivi a lungo termine, riducendo l’impatto delle emozioni sulle nostre scelte di trading. Un approccio logico e una bassa emotività sono indispensabili per fare trading con successo.

10. Studiare i vostri successi e i fallimenti.

Un approccio analitico alla negoziazione non inizia con l’analisi tecnica o con la formulazione di strategie di trading. Il primo passo della carriera di un trader inizia con il primo dollaro collocato in una posizione aperta e con i primi errori nei metodi di calcolo e nel trading. Il trader di successo non mancherà di tenere un diario o un giornale della sua attività di trading in cui analizza con attenzione i suoi errori ed i suoi successi per scoprire cosa funziona e cosa no.

11. Automatizzare il tuo trading, per quanto possibile.

Abbiamo già notato l’importanza del controllo emotivo nel garantire una carriera di successo e redditizia. Per ridurre al minimo il ruolo delle emozioni, la soluzione migliore sarebbe automatizzazione le scelte e i comportamenti del trader. Non si tratta di utilizzare dei robot o acquistare costose strategie tecniche. Tutto quello che dovrete fare è fare in modo che la vostra attività in situazioni e scenari di trading simili sia sempre la stessa. In altre parole, non dovete improvvisare. Lasciate che le vostre reazioni a eventi di mercato seguano un modello studiato e testato. Non dovete essere creativi.

12. Non fate affidamento su software, metodi meravigliosi o altri prodotti miracolosi.

Questi prodotti sono estremamente popolari e generano grandi profitti per i venditori, ma poco in termini di guadagni per i loro acquirenti eccitati e speranzosi. La difesa logica contro tali prodotti magici è facile. Se i creatori geniali di questi strumenti sono così intelligenti, perché non sono già diventati miliardari?? Forse il loro unico guadagno deriva dalla vendita dei loro prodotti e non dalla loro attività di trading.

13. Mantieni tutto semplice. Tutta la vostra operatività, gli obiettivi e le analisi devono essere facilmente comprensibili e spiegabili.

Il Forex trading non è scienza complessa. Non devi essere un genio della matematica o un professore di economia per operare nel mercato delle valute. Invece, una chiarezza di visione e una strategia ben definita, offrono la strada più sicura per una carriera di tutto rispetto nel forex. Per raggiungere questo obiettivo, è necessario resistere alla tentazione di superspiegazioni, superanalisi o superstrategie.

14. Non andare contro il mercato.

In generale, ad un principiante non è mai consigliato di tradare contro le tendenze, o di comprare ai minimi e vendere ai massimi. Segui i trend in modo da tradare più rilassato. Combattere i trend aumenta lo stress e può rovinare la vostra carriera.

15. Il forex è probabilità.

Il Forex si basa tutto su l’analisi del rischio e sulle probabilità. Non esiste un metodo unico o uno stile che genera profitti per tutto sempre. La chiave del successo è posizionarsi in modo tale da rendere le perdite innocui e i profitti ingenti. Tale posizionamento è possibile solo attraverso la gestione del rischio.

16. Sii umile e paziente.

Riconosci i tuoi fallimenti e cerca di capirli in modo da eliminarli completamente. Ma soprattutto, resisti all’illusione di essere in possesso della “strategia vincente” o del “metodo magico”.

17. Condividi le tue esperienze.

Condividete e discutete il vostro parere sui mercati con gli altri. Considerate e discutete le opinioni degli altri. Ma ricordate di fare le scelte in base ai vostri obiettivi. Il denaro è vostro e nessuno possiede la sfera di cristallo.

18. Studiate come gestire il denaro.

Quando comincerete a fare profitti, dovrete iniziare a proteggerli. Grazie alla gestione del denaro (money management) si cerca di minimizzare le perdite, e di massimizzare i profitti. Per proteggere i profitti sudati dovrete imparare a tagliare le perdite ed a far correre i profitti. Dovreste tenere la bibbia del money management al centro della vostra libreria del trading.

19. Non mollate.

Infine, a condizione che dovete rischiare solo ciò che potete permettervi di perdere, la persistenza e la determinazione sono dei grandi vantaggi per raggiungere il successo. E’ improbabile diventare un genio del trader in una sola notte, quindi è ragionevole attendere che lo studio e l’esperienza ti aiutino a sviluppare un metodo efficace. Quindi non mollare al primo colpo, rischia il giusto e impara dai tuoi errori.

Guadagnare con le magliette

guadagnaconlemagliette

Il business delle magliette è sempre molto interessante ed attira numerosi aspiranti imprenditori o giovani designer che desiderano avviare un’attività stampando e vendendo magliette.

Spesso però, non si sa da dove cominciare e si abbandona l’idea di guadagnare con le magliette.

Girando in rete alla ricerca di nuove informazioni su come avviare questo business, mi sono imbattuto in una sito: http://guadagnaconlemagliette.com che offre la possibilità di seguire un video corso per imparare a fare business con le magliette. Per i primi 100 iscritti il corso è gratuito, quindi, inutile dirvi che mi sono registrato subito ed ho iniziato a seguire il videocorso su come guadagnare con le magliette.

Il corso si sviluppa su tre moduli principali :

  • Il primo modulo ti guida nella ricerca della nicchia e dei design che riscuotono maggiormente successo online
  • Il secondo modulo ti insegnerà a realizzare la maglietta utilizzando gli strumenti online.
  • Il terzo modulo è dedicato esclusivamente al marketing ed alla promozione del tuo business.

In ognuno di questi moduli troverai dei video che ti insegneranno passo passo a creare il tuo business online.

La creazione delle magliette suggerita dal corso è quella “print-on-demand” un modello molto semplice da utilizzare e soprattutto, un modello che non comporta spese per attrezzatura (necessaria per creare la maglietta) e per la spedizione della maglietta.

Il corso prosegue con dei video dedicati alla ricerca delle nicchie e dei temi che vanno di più. Imparerai come scoprire i trends del momento per sfruttarli al massimo con la creazione di magliette ad-hoc.

Una volta individuata la nicchia su cui puntare o il trend da cavalcare, ti potrai concentrare sulla creazione della maglietta. Nel video corso imparerai quali sono i due approcci per realizzare la maglietta. Inoltre scoprirai gli strumenti utili per spiare la concorrenza e scoprire quali sono le magliette che vendono di più.

A questo punto la tua maglietta dovrebbe già essere pronta per la vendita, ma per venderla devi promuoverla!!!!

Quindi, nella terza parte del corso “guadagnare con le magliette” imparerai a promuovere il tuo prodotto. Scoprirai come creare e postare immagini pubblicitarie, come creare una fan page, come fare pubblicità su face book, ecc.

Concludendo, devo dire che il corso è concreto e stimolante. Inoltre offre, a chi vuole fare business creando magliette, la possibilità di iniziare da zero e crearsi una nuova attività. Ricorda che il business delle magliette può essere avviato come seconda attività da chi ha già un impiego oppure può diventare una buona fonte di reddito se seguita full time, con grinta e passione.

Maggiori informazioni sul videocorso guadagna con le magliette

Come fare soldi con Google AdSense

far soldi con adsense

Vuoi sapere come fare soldi con Google AdSense?

Se hai un sito web o un blog, sicuramente il programma di Google ti aiuterà a farti far soldi con il tuo sito.

E’ realmente possibile far soldi con Google?

Si, è possibile guadagnare con Google, ma se vuoi guadagnare abbastanza devi sapere come fare…

Devi sapere come avviare un sito o un blog e soprattutto come ottimizzarlo per guadagnare quanto più denaro possibile. In questo articolo cercherò di esporre in modo semplice (per chi è alle prime armi) come usare Adsense per far soldi.

Crea il Blog

Prima di iniziare a guadagnare con Adsense dovresti avviare un sito o un blog. Per avviarlo devi registrare un dominio e acquistare un hosting (uno spazio sul web) dove caricare il tuo blog. Molti blogger cominciano utilizzando alcuni servizi gratuiti, ma spesso questi spazi non possono essere monetizzati poiché il blog non può essere modificato a piacimento o comunque alcune funzioni sono limitate. Quindi, investi qualche euro per registrare il tuo dominio ed acquistare il tuo spazio sul web (si parla di qualche decina di euro).

Comunque, prima di registrare il dominio devi decidere cosa scrivere. Una strategia molto utilizzata è quella di concentrarsi su di un unico argomento. Scegli l’argomento che più ti appassiona, un argomento sul quale ti senti talmente preparato da poter scrivere almeno 100 pagine del tuo blog. In questo modo potrai offrire informazioni utili ai visitatori del blog e Google AdSense mostrerà annunci mirati per i tuoi visitatori.

A questo punto penserai che guadagnare con un blog sia facile e che tutti possono farlo. In realtà questo è vero per metà, nel senso che, se ti impegni concretamente e dedichi tempo e risorse per costruire il tuo blog probabilmente ci riuscirai, in caso contrario il mio consiglio è: lascia stare, non cominciare, perderai solo tempo.

Dopo aver preparato il tuo blog è arrivato il tempo di pubblicare gli annunci AdSense. Per prima cosa dovrai registrarti, dopo potrai entrare nel tuo account e da lì potrai creare annunci nei vari formati, con i vari colori messi a disposizione da Google. La procedura è semplice e non occorrono nozioni tecniche. Una volta creati i formati degli annunci, dovrai copiare il codice che Google ti mette a disposizione e incollarlo nella posizione che vorrai all’interno del tuo sito. Google ti permette di pubblicare 3 annunci per ogni pagina del sito. Ricorda di monitorare i tuoi guadagni e ottimizzare sempre la posizione dei tuoi annunci, a volte basta cambiare la posizione per ottenere risultati migliori.

A questo punto hai registrato il dominio, creato il sito e personalizzato gli annunci AdSense da pubblicare, non ti resta che creare più contenuti possibile da pubblicare sul tuo blog. Se realmente vuoi guadagnare con AdSense dovrai pubblicare centinaia di articoli, infatti con un piccolo blog/sito di poche pagine difficilmente riuscirai a guadagnare più di qualche euro al mese.

Aumenta il Traffico

Se vuoi davvero fare soldi con AdSense è necessario concentrarsi su come ottenere traffico sul tuo Blog. Per riuscire in questa difficile missione, occorre offrire al vostro pubblico contenuti validi. Se i tuoi articoli saranno utili, la gente tornerà sul tuo sito. I tuoi utenti condivideranno i contenuti sui social media e sui forum dedicati agli argomenti che tratti, mettendo in moto un volano che porterà sempre più utenti a visitare il tuo blog. Le reti sociali come Twitter e Facebook amplificheranno la condivisione dei tuoi contenuti.

Molti blogger hanno siti con migliaia di visitatori giornalieri e migliaia di euro al mese. Non demordere e ricorda: Non ci sono soluzioni magiche, guadagnare con Adsense è possibile ma ci vuole tempo e fatica. Quello che funziona per te può non funzionare per un altro e viceversa. L’unica strada che porta al successo è la creazione di contenuti utili per il tuo pubblico.

Ecco i passi da compiere:

  • Scegli una nicchia interessante
  • Analizza la nicchia per capire come si muovono i tuoi concorrenti
  • Registra un dominio
  • Costruisci il sito
  • Crea degli articoli
  • Inserisci Google Adsense
  • Monitorizza i risultati e ottimizza gli annunci Google con differenti formati e in posizioni diverse
  • Porta traffico al tuo blog

Come fare soldi con un blog

blogTra i tanti modi per far soldi con il web, oggi parliamo di uno dei metodi più diffusi, il blog. Pertanto se vi state chiedendo come si fa a fare soldi da casa con un blog, probabilmente qui troverai una risposta.

Troverete a grandi linee i metodi più utilizzati per guadagnare con un blog e il modo migliore per metterli in pratica. Se non avete un blog, forse è arrivato il momento di crearne uno. Un blog si crea con un investimento minimo, basta acquistare un dominio con hosting incluso, installare wordpress e iniziare.

Di seguito troverai i modi migliori per far soldi online, prendi nota e pensa a come poter adattare questi modi al tuo blog, per ottenere un buon risultato. Ricorda che la combinazione di questi metodi ti offrirà un rendimento migliore.

Fare soldi con Google AdSense

Uno dei modi utilizzati dai blogger è Google AdSense, un metodo semplice che non richiede conoscenze tecniche. Per iniziare a guadagnare con AdSense basta dedicare uno spazio, all’interno del tuo blog, agli annunci di Adsense.

Per prima cosa devi iscriverti al programma di Google AdSense, una volta registrato, il programma Adsense ti metterà a disposizione un codice da incollare all’interno del tuo blog. Grazie a quel codice Adsense mostrerà ai visitatori del tuo blog degli annunci pubblicitari. Quando un visitatore cliccherà su di un annuncio tu guadagnerai qualche centesimo, a fine giornata, se avrai un buon numero di visitatori, riuscirai a tirar su un bel gruzzoletto.

Per non rovinare l’estetica del tuo blog, AdSense ti mette a disposizione numerosi formati per mostrare i suoi annunci. Potrai scegliere a seconda delle tue esigenze.

Adsense è una delle reti di pubblicità più grandi, grazie a questo programma, migliaia di inserzionisti pubblicheranno i loro annunci sul tuo sito in modo contestuale, cioè, in base al contenuto del tuo blog.

Adsense rappresenta un buon modo per far soldi con un blog.

Fare soldi con i programmi di Affiliazione

Sono conosciuti con il nome di programmi di affiliazione, tutti quei programmi che pagano una commissione ogni volta che qualcuno, partendo dal tuo blog fa’ un acquisto di un prodotto o servizio.

A seconda del tema del tuo blog e della quantità di traffico che ricevi, è possibile partecipare a vari programmi di affiliazione. Alcuni programmi hanno dei vincoli, ad esempio accettano solo blog che hanno un volume di traffico elevato, altri accettano solo blog con contenuti di qualità.

Ad ogni modo, i programmi sono tanti, informatevi sulle caratteristiche di ognuno e cercate informazioni sulle società che mettono a disposizione questi programmi. Nei forum dedicati, troverete molte informazioni circa le società e i programmi che pagano meglio.

Una volta iscritti al programma riceverete un link (o un codice) da inserire nel vostro blog. Riceverete una commissione ogni volta che un utente, partendo dal vostro link, fa’ un acquisto. Alcuni programmi di affiliazione sono: Amazon, eBay Partner Network, Tradedoubler, Webgains, Zanox, Sprintrade, ecc.

Far soldi con Amazon

Come anticipato anche Amazon ha il suo programma di affiliazione.

Il programma di affiliazione di Amazon ti permette di guadagnare una piccola commissione sulle vendite generate dal tuo blog. In pratica è possibile fare soldi quando la gente compra qualcosa cliccando sul link di un oggetto sponsorizzato sul tuo Blog.

L’affiliazione Amazon funziona meglio se nel tuo blog sponsorizzi oggetti che la gente può comprare online. Solitamente i link Amazon si inseriscono all’interno di recensioni di prodotti o articoli che parlano di determinati prodotti.

Fare soldi con le sponsorizzazioni private

Quando il vostro blog acquisisce popolarità, è possibile guadagnare anche con la pubblicità e con le sponsorizzazioni private.

A differenza degli annunci di AdSense, grazie agli annunci privati si potrà contrattare direttamente con chi desidera inserire la sua pubblicità sul tuo blog. Solitamente in questo modo si guadagna molto di più.

Per vendere la pubblicità senza ricorrere alle affiliazioni o ad Adsense, dovrete convincere le aziende interessate, che il vostro blog riesce ad attirare un buon volume di traffico, oppure che il vostro blog è particolarmente rilevante per un certo target di persone interessate a determinati articoli, servizi o argomenti.

Fare soldi con gli eBooks

Gli autori dei blog forniscono informazioni utili gratis, ma in alcuni casi possono anche vendere le informazioni. Un modo per distribuire le informazioni a pagamento è scrivere un eBook e venderlo sul blog.

Questo metodo solitamente funziona bene, poiché il libro venduto sarà strettamente correlato al tema del blog. Se ad esempio avete un blog che parla di cani, potrete scrivere un eBook sull’allevamento o sulla cura del cane e rivendere il libro sul blog.

Tuttavia, per far soldi con questo metodo è necessario scrivere contenuti di qualità sia sul blog che sul libro. Sul blog perché la gente che legge il blog deve recepirvi come persona esperta in materia e poi successivamente quando acquista il libro deve leggere qualcosa di interessante e non le solite nozioni basilari che si trovano “gratis” su internet.

Gli eBooks sono un buon metodo per guadagnare con un blog.

Fare soldi grazie alla popolarità

Una volta che il vostro blog ha raggiunto la popolarità, un buon modo per ampliare le possibilità di guadagno è sfruttare la vostra popolarità nel mondo reale.

Alcuni blogger dopo aver raggiunto una discreta popolarità, vengono percepiti come dei veri esperti del settore. Grazie a questa percezione vengono invitati a conferenze o a corsi di formazioni in qualità di relatori.

Ovviamente prima di arrivare a questo punto dovrete lavorare molto. Se questo è il vostro obiettivo, inizialmente potrà essere utile presenziare a convegni gratuitamente, poi pian piano verrete pagati per la vostra presenza.

Grazie alla popolarità che il blog può darvi, potrete anche offrire lezioni a pagamento.

Far soldi offrendo un abbonamento al blog o prodotti esclusivi

Una volta raggiunta la popolarità, potrete allargare i vostri modi di far soldi con il vostro blog. Per prima cosa potrete offrire ai vostri lettori la possibilità di effettuare un abbonamento al vostro blog. In pratica i vostri lettori, dietro un compenso mensili o annuale avranno la possibilità di leggere contenuti unici ed esclusivi, partecipare al forum, ricevere una newsletter, ecc.

Un’alternativa potrebbe essere offrire prodotti unici sponsorizzati dal vostro blog. Per far questo potrete contattare aziende del vostro settore e far nascere un nuovo brand dedicato esclusivamente al vostro blog o venduto solo sul vostro blog.

 

E’realmente possibile far soldi con un blog?

Purtroppo la maggior parte di coloro che si cimentano nella creazione di un blog crede di poter far soldi nel giro di qualche giorno. Far soldi con un blog è possibile ma richiede lavoro, impegno e creatività.

Quando create un blog potrete farlo per hobby, per passione, per guadagnare qualche euro al mese o per guadagnare un sacco di soldi, tutto dipende dai vostri obiettivi e dal tempo che dedicherete al vostro blog.

Se volete creare qualcosa di interessante e rilevante, dovrete investire tempo e passione per creare contenuti interessanti per il vostro pubblico. Se riuscirete ad essere costanti e a non scoraggiarvi dopo qualche mese, allora il successo sarà garantito. Potrete aspirare a guadagnare delle belle cifre grazie al vostro blog ed alla vostra passione.

Con i blog si fanno i soldi ma occorre tempo e fatica!!

Ora è arrivato il momento di dire la tua… Pensi sia possibile guadagnare con un blog? Hai altre idee per far soldi con un blog? Ce l’hai già fatta?

Lascia un commento!

Guadagna 1450 euro con Amazon

ivano_greco

Guadagnare con Amazon è possibile. Se desiderate iniziare a far soldi sfruttando i mezzi e le risorse che internet mette a disposizione, sicuramente dovrete prendere in considerazione le cosiddette: “affiliazioni”.

Infatti, le affiliazioni sono uno dei metodi più utilizzati per guadagnare online. Oggi, in particolare voglio parlarvi dell’affiliazione ad Amazon, in particolare voglio condividere la storia riportata da Ivano Greco, autore del libro “Da zero a €. 1.450 in 1 mese con il programma di affiliazione Amazon: da una storia vera”, un ebook che riporta un’esperienza reale.

Ho scelto questo libro poiché a differenza di tanti altri che riportano teorie e metodi astratti, in questo ebook troverete tutti i passaggi pratici che l’autore ha messo in atto per arrivare a guadagnare ben 1450 euro in un solo mese partendo da zero.

Il testo è scritto in modo semplice e chiaro, integrato con numerose immagini e statistiche, adatto sia ai principianti che agli utenti più esperti. Il libro è recente, pubblicato ad metà ottobre 2014 racconta l’esperienza fatta dall’autore a partire da metà luglio 2014 fino ai primi di ottobre, data di pubblicazione.

Ho acquistato il libro per curiosità, pensando di trovare la solita minestra sulle affiliazioni, invece sono rimasto colpito dall’esposizione di un metodo semplice e replicabile. L’autore non partiva da un blog con migliaia di visite o da tecniche di marketing difficili e costose. Il suo blog era nuovo, gli utenti del blog erano pochi, insomma, un particolare che fa ben sperare anche chi, alle prime armi, vuole provare a guadagnare online. Inoltre l’autore spiega tutti i vari passaggi documentandoli con immagini esplicative. In pratica in un solo mese, partendo da zero, il suo blog ha generato 746 ordini, per un valore di €. 14.517,80 (fatturato Amazon) e una percentuale di €. 1.450,71 (per l’autore).

Fantastico!!!

E’ incredibile come con poche mosse, in poco tempo, sia riuscito a guadagnare online grazie all’affiliazione di Amazon.

Il metodo è semplice e replicabile, questo è il titolo: “Da zero a €. 1.450 in 1 mese con il programma di affiliazione Amazon: da una storia vera”.

….e non dimenticate di condividere le vostre esperienze.

4 modi per crearsi un reddito passivo

guadagnare onlineCi sono due tipi di reddito. C’è un tipo di reddito “attivo” percepito poiché si lavora attivamente, poi c’è un secondo tipo di reddito, detto “passivo”, che viene percepito poiché qualcun altro o qualcos’altro sta lavorando per voi.

In sostanza possiamo dire che il reddito attivo è il reddito percepito scambiando il proprio tempo con il denaro. Mentre il reddito passivo è il reddito percepito senza scambiare il vostro tempo con il denaro, perché ci sono altre persone o sistemi che stanno facendo il lavoro per voi.

Ricordate che la maggior parte delle fonti di reddito passivo non sono completamente passive, o meglio, prima che queste fonti di reddito diventino passive occorre un lavoro da parte vostra per avviare il sistema.

Per creare un flusso di reddito passivo, sicuramente è necessario lavorare prima, ma, se lo fate bene, lo farete solo una volta. Questo è ciò che rende il reddito passivo molto più attraente del reddito attivo. Invece di negoziazione costantemente il vostro tempo per il denaro, dovrete scegliere come barattare il vostro tempo, una sola volta, per impostare qualcosa che paga molte volte a tempo indeterminato.

Qui di seguito ci sono 4 modi diversi per crearsi un reddito passivo. Ognuno richiede una buona dose di lavoro anticipato, ma, una volta che il lavoro è stato fatto, sarete ricompensati con un reddito costante nel tempo.

1 Creare un blog ad alto traffico

La maggior parte di noi sa cos’è un blog, ma nel caso tu non lo sapessi, questa è una rapida definizione: un blog è un sito web che viene aggiornato frequentemente con contenuti (articoli chiamati post), destinati ad informare e / o intrattenere i lettori. La maggior parte dei blog tendono a concentrarsi su un argomento specifico, come il benessere, la motivazione, la politica, le relazioni, i soldi, la palestra, solo per citarne alcuni.

Creare un blog non è difficile, creare un blog visitato con un alto traffico è sensibilmente più difficile, ma non impossibile. Un blog ad alto traffico è un sito che attira decine di migliaia, o meglio ancora, milioni di visitatori su base regolare. Solitamente il fondatore di un blog ad alto traffico investe un sacco di tempo ed energie prima per scrivere centinaia di articoli, per sviluppare un pubblico fidelizzato e per portare il sito al successo. Ma dopo, solitamente, il fondatore del blog, recluta un team di scrittori (articolisti) che contribuiscono a postare nuovi contenuti sul suo sito su base regolare, e le entrate da Google Ads o da altre forme pubblicitarie generano un reddito costante.

2 Scrivere un libro

Se sei un aspirante scrittore, oggi è uno dei periodi migliori per generare reddito dalle vendite del tuo libro, oggi infatti, non è più necessario stipulare un accordo con un editore tradizionale. Amazon, il più grande rivenditore online di libri in tutto il mondo, sta consentendo agli autori di autopubblicare i loro libri e venderli ad un pubblico globale, sia in formato ebook, sia e in formato tascabile grazie alle piattaforme Kindle Direct Publishing (KDP) e CreateSpace.

Il funzionamento è molto semplice. Tu scrivi il tuo libro, carichi il libro su KDP o CreateSpace (o entrambi) inserisci un’immagine di copertina e la descrizione, e Amazon si occuperà del resto. Il tuo libro apparirà su Amazon e ogni volta che qualcuno comprerà il tuo libro, Amazon si occuperà di spedire il libro e riconoscerà a te una percentuale sulla vendita.

Molti autori riescono a generare redditi che vanno da poche centinaia di euro a migliaia di euro al mese.

3 Creare un sito web con Membership

La creazione di siti web con programmi di membership sono un ottimo modo per crearsi un reddito passivo. In sostanza, si crea un sito web che fornisce informazioni o formazione specifica di valore alle persone, che pagano un canone di abbonamento mensile per accedere ai contenuti. Anche in questo caso, la maggior parte del lavoro è fatto in anticipo (creazione del sito). Dopo il vostro compito sarà pubblicizzare il sito e creare nuovi contenuti di valore in modo che i soci registrati continuino a pagare il canone mensile.

4 Creare un corso online

Se si dispone di una particolare abilità è possibile creare un corso da vendere online, per insegnare la tua abilità. Ci sono diversi modi per creare contenuti per un corso online. Una possibilità è quella di effettuare attività di formazione dal vivo e registrare la sessione. Un’altra opzione è quella di registrare una lezione sul vostro computer utilizzando Microsoft PowerPoint durante la registrazione vocale. Una terza opzione è quella di raggiungere gli esperti in una specifica nicchia, intervistarli, organizzare il materiale e successivamente vendere la raccolta delle interviste. Grazie a queste opzioni, è possibile creare un corso, e successivamente commercializzarlo online generando vendite continue.

Ci sono letteralmente dozzine, se non centinaia di modi diversi per crearsi flussi di reddito passivo. Quelli sopra elencati sono solo alcuni di quelli più comuni disponibili a persone con risorse economiche minime. Tutti i metodi presentati necessitano inizialmente di un duro lavoro, ma se sviluppati bene, tutti sono in grado di fornirti un reddito passivo.

Non fare l’errore di cercare di creare più flussi di reddito passivo contemporaneamente. Concentrati sulla creazione di uno, poi una volta sviluppato e richiede un tempo minimo per la gestione, puoi focalizzarsi sulla creazione di un altro. Ripeti questo processo più volte fino a quando il reddito combinato di tutti i flussi di reddito passivo supera il reddito attivo.

Una volta che il reddito passivo supera il reddito attivo, potete definirvi finanziariamente indipendenti. Potete fare quello che volete con il vostro tempo. È possibile lavorare quando e come si vuole e non perché si deve.

Come aprire un blog di successo

blogAprire un blog di successo è il sogno di tante persone. Il pensiero di poter lavorare da casa, semplicemente scrivendo per il proprio blog, è davvero allettante. Bisogna dire però che la maggior parte delle persone fallisce in questo o riesce solo a mettersi in tasca pochi soldi a fine anno, nonostante il tempo speso nella creazione e nella crescita del proprio spazio web.
Oggi voglio parlarvi di come aprire un blog di successo, proponendo alcuni semplici consigli che vi dico: seguiteli sin da ora perché il cambiamento lo noterete!

1. Devi avere un piano

Molte persone tralasciano questo punto pensando che non sia importante avere un idea precisa di dove il blog deve arrivare. Forse questo poteva anche andar bene fino a 5 o 6 anni fa, quando la concorrenza era nettamente inferiore. Oggi però, se non hai un piano, sei destinato a chiudere nel giro di poco.
Avere un piano significa puntare su un settore e rivolgersi solo a coloro che sono interessati. Vuoi vendere un prodotto? Vuoi dare consulenza? Promuovi la tua attività? Bene. Il blog sarà centrato solo su questo aspetto. Non intendo dire che devi fare una promozione spudorata ma devi dimostrare di essere un vero esperto nel settore in cui operi e fidelizzare quindi il cliente.

2. Adesso devi aprire un blog

La piattaforma migliore in assoluto è WordPress, anche perché è davvero facile da utilizzare e non impiegherai molto a prenderci la mano. Non devi aprire un sito di terzo dominio (es: miosito.wordpress.com) ma un blog posizionato su hosting acquisito e un dominio proprio (es: miosito.com) . In ogni caso esistono anche altre alternative valide, come ad esempio joomla.

3. A chi ti stai rivolgendo?

Ti rivolgi a delle casalinghe che vogliono consigli per mantenere bene la casa? Oppure ti rivolgi a delle persone che cercano un lavoro? Secondo te, quanti anni ha il tuo lettore? Preferisce che gli parli in modo formale o informale? È disoccupato oppure è in cerca di un nuovo lavoro perché quello prima lo stressa? Ha moglie e figli o vive ancora con i suoi?

Sono solo ipotesi, ma tu devi vedere il tuo ipotetico lettore. Devi immaginarlo. Se serve visualizzalo proprio e dagli un volto. Parliamoci chiaro. Non riuscirai mai a conquistare il mondo con il tuo blog. Concentrati quindi su una particolare tipologia di persone e rivolgiti a loro.

3. Fidelizza il cliente: utilizzando il punto sopra

Rivolendoti a una target di persone, conquisterai la loro fiducia. Il tuo scopo è quello di aiutarli e DOPO di vendere il tuo prodotto (almeno questa è l’illusione che devi creare). Fidelizza il cliente e ottieni il loro indirizzo e-mail. Non c’è niente di più prezioso nel web marketing. Potrai tenerti in contatto con loro, promuovere i tuoi prodotti direttamente tramite e-mail e catturare tutta la loro attenzione.

4. Pianifica è la parola d’ordine.

Non è più tempo di lanciarsi in un avventura e dire “ma si, l’importante è impegnarsi sul momento. Tu devi avere un piano editoriale preciso. Hai aperto un blog. Dentro il blog devi scriverci non per sfogo ma per lavoro. Devi sapere quando e come pubblicare ma soprattutto, devi creare interesse e suscitare fiducia.

Prendi una domanda alla quale possiedi la risposta. La domanda chiude in realtà un argomento. Scomponilo in 7-8 parti e per ognuna trovaci la domanda adeguata. Pubblica con regolarità questo piano. Dovresti crearne circa uno al mese.

5. Seconda parola: costanza

Non devi necessariamente pubblicare ogni giorno. Va bene anche 2-3 volte a settimana. La cosa importante è che sei costante. Questo è importante sia per i lettori che per Google. Più contenuti hai, maggiori possibilità hai di essere trovato e più facilmente scalerai le SERP.

Prova a mettere in atto queste strategie e vedrai che otterrai buoni risultati!

Guadagnare online con Dooyoo

DooyooCome abbiamo già visto più volte, guadagnare online è possibile. Oggi voglio parlarvi dell’opportunità di guadagnare online grazie a Dooyoo, un comparatore di prezzi che deve parte della propria forza alla community di opinionisti che, ogni giorno, si impegnano a inserire le proprie idee e impressioni sui vari prodotti presenti nel catalogo.

Per guadagnare con Dooyoo in pratica, dovete entrare a far parte della community di dooyoonauti e iniziare a recensire tutto ciò che avete testato. Libri, film, computer, passeggini per bambini, bagnoschiuma, intimo, maglie, ristoranti, mobili… praticamente qualsiasi cosa.

La registrazione a Dooyoo è completamente gratuita, vediamo insieme quali sono le regole fondamentali.

  • Ogni opinione deve avere un minimo di 150 caratteri, non deve risultare offensiva verso persone o servizi e deve esprimere la propria personale esperienza. Potete recensire il prodotto inserendo le caratteristiche tecniche, ma deve essere un extra. 150 parole di opinione personale sono obbligatorie perché lo staff accetti il vostro elaborato e vi venga riconosciuto il pagamento.
  • I pagamenti sono piuttosto bassi. Si va da un minimo di 10 centesimi a un massimo di 60 centesimi per alcune categorie di nicchia. Tuttavia Dooyoo permette a gli altri opinionisti di valutare il vostro elaborato. Ogni giudizio positivo vi porterà in tasca 0,5 – 1 – 1,5 centesimi in base alla categoria di appartenenza. Le opinioni più valide possono ricevere anche 100 valutazioni positive.
  • Il pagamento viene erogato al raggiungimento di 50€ , il mese successivo a quello nel quale è stata fatta richiesta.

Tirando le somme, con Dooyoo non possiamo farci uno stipendio mensile, ma chi vuole arrotondare può sfruttare anche questo canale.

Cos’è Pinterest?

PinterestSicuramente navigando in rete, chattando o parlando con qualche amico avrete già sentito o letto la parola Pinterest, e vi sarete chiesti, ma cos’è Pinterest?

Cos’è Pinterest?

Pinterest è un nuovo social network che sta registrando una crescita esponenziale negli Stati Uniti ed che giorno dopo giorno, viralmente, si sta diffondendo in tutto il mondo.
Nato ad inizio 2011, già a dicembre 2011 Pinterest è entrato con forza tra i primi 10 social network più conosciuti, scavalcando social ben più blasonati tipo Google+ e LinkedIn.
Pinterest deve il suo successo alla forza delle immagini. Infatti, Pinterest permette agli utenti di postare immagini o video su bacheche virtuali attraverso il pulsante Pin it.
Potete immaginare Pinterest come un’enorme bacheca virtuale di immagini interessanti, su tale bacheca ognuno può condividere immagini proprie o reperite sul web.
Quando, gli utenti entrano in Pinterest, sfogliano le immagini di altri utenti, ed hanno la possibilità di commentarle, rippinnarle (Ripin) o premere il pulsante Like (mi piace).
Con Pinterest, gli utenti fanno Pinning, cioè condividono immagini proprie facendo un upload direttamente dal loro computer, oppure postano immagini trovate in rete usando il Pinterest Bookmarklet.
Come in tutti i social network anche Pinterest permette agli utenti di condividere i Pins con gli altri utenti, inviarli via mail, via Twitter , via Facebook o possono postarle sui propri blog.
Il concetto di Pinterest è semplice ma incredibilmente coinvolgente, le persone grazie a Pinterest possono condividere i loro interessi e le loro passioni semplicemente postando immagini o video .
In effetti il nome Pinterest deriva dalla fusione di due parole to pin (appuntare, attaccare con uno spillo) e interest (interesse).
Pinterest deve la sua viralitá alla facilità di utilizzo ed alla possibilità di pinnare cose (immagini o video) che piacciono, che divertono o che stimolano gli utenti.

Credi che sia facile guadagnare con il Forex? Leggi qui

FOREX tradingSono molte le persone interessati al FOREX trading. Volete sapere perché?
Beh, Il trading sul Forex può far guadagnare un sacco di soldi se si hanno le giuste conoscenze di trading e una strategia. Tuttavia, basta una sola mossa falsa e si possono perdere un sacco di soldi.
Per essere dei trader di successo, dovete avere la piena consapevolezza di tutte le vostre operazioni di trading.
Gli scambi nel mercato Forex avvengono in modo istantaneo, ogni singola operazione nel Forex dovrebbe essere fatta solo dopo un attento esame di alcuni fattori.
In passato, solo le grandi banche erano autorizzate a tradare apertamente. Oggi, dopo l’avvento di internet, le cose sono cambiate. Se si dispone di una connessione Internet, si può facilmente partecipare al trading sul Forex. Infatti, oggi sono molte le persone attivamente coinvolte nel trading online sul Forex, pertanto è un mercato è molto liquido.
Secondo operatori esperti, operare sul mercato Forex è facile, ma prima di cominciare è necessario fare alcune considerazioni.
Molti trader perdono il loro capitale operando sul Forex, e secondo le statistiche, la percentuale di trader che perdono capitale si attesta intorno al 90%. Il restante 10% è diviso in due, il 5% è in pari, mentre solo il restante 5% dei trader raggiunge un risultato positivo.
La percentuale di trader di successo è davvero molto piccola rispetto a quelli che perdono denaro. Pertanto se si vuole guadagnare con il Forex è necessario aumentare le probabilità di successo, e per fare questo, ci si deve impegnare seriamente nel trading.
La formazione è importante se si vuole avere successo come trader. Inoltre, è necessario disporre di una sufficiente conoscenza del mercato e imparare da ogni dettaglio. Infatti, da ogni singola transazione fatta, si potrà imparare qualcosa di utile, che si potrà utilizzare in futuro.
Come trader sul Forex, è necessario studiare una propria strategia o un sistema di trading. Molte persone trovano difficoltà nel seguire le regole e le linee guida, ma questa probabilmente è la regola principale, quindi se non siete disciplinati, il mercato Forex non fa per voi. Bisogna essere rigorosi nel seguire le strategie pianificate o il sistema di trading. Questo è l’unico modo per guadagnare con il Forex.
Oltre ad avere la propria strategia di trading, si deve anche essere in grado di analizzare e studiare il comportamento dei prezzi nel mercato Forex.
Infatti, i prezzi, tendono a cambiare piuttosto rapidamente e bisogna essere pronti in ogni momento. Inoltre, le sorprese nel Forex sono naturali e si deve essere preparati ad affrontarle.
Credete ancora che guadagnare con il Forex sia Facile?