Come aprire una sanitaria

termometroOggi parleremo di come si fa ad aprire una sanitaria. Si tratta infatti di un settore che non conosce  la parola crisi e forse non la conoscerà mai. Sono molti i clienti, soprattutto tra le persone anziane, questo ovviamente perché, quando si tratta di salute, tutti noi siamo disposti a spendere. Le persone più giovani in media vantano un miglior stato di salute rispetto agli anziani, ecco che i clienti più abituali sono proprio quest’ultimi. Ritengo però indispensabile che, chi desidera aprire un negozio di sanità, possieda una straordinaria passione per lavorare a contatto con il pubblico e aiutare le persone a risolvere i problemi. Altrimenti il rischio è quello di non ottenere la fiducia dei propri clienti, che è tutto.

Come posso aprire un negozio di articoli sanitari?

  • Prima cosa: prendere un fondo ovviamente. Verificare che il posto non sia fuori mano e disponga di un parcheggio nelle vicinanze.
  • Cominciare subito a farsi pubblicità tramite volantini nelle cassette pubblicitarie, manifesti,  social network e siti internet.
  • Mettersi in contatto con delle case di cura. Lo scopo è cercare di instaurare un rapporto per vedere di riuscire piano piano a diventarne i fornitori.

Ecco i requisiti richiesti per poter aprire e mantenere l’ attività

-Avere esperienza in materia.

-Un budget finanziario discreto (arredamento, locale, prime forniture ecc.)

-Rimanere sempre aggiornati nel proprio campo di competenza, così da mantenere un buon livello professionale,

-Aprire la Partita Iva e iscriversi alla camera di commercio.

-Saper stare al pubblico.

-Prendere in considerazione di fare anche servizio a domicilio, molto utile specialmente per le persone anziane.

Ecco dei prodotti che un cliente si aspetta di trovare.

-Prodotti per gravidanza
-Prodotti per ergonomici
-Articoli per disabili
-Articoli per anziani
-Prodotti per il fitness
-Prodotti elettromedicali
Questi sono alcuni dei prodotti che un potenziale cliente si aspetta di trovare quando entra nel vostro negozio.
Chiaramente sta all’imprenditore decidere cosa inserire e cosa invece escludere dalla sua merce di vendita, sarebbe meglio comunque un bello assortimento per riuscire a soddisfare praticamente tutti i vostri clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *