Biografia di Fabiola Gianotti

Fabiola Gianotti

Fabiola Gianotti è nata a Roma il 29 ottobre 1962, sua madre aveva studiato musica e la letteratura, e suo padre era un geologo. Fabiola, grazie alla sua famiglia, in qualche modo, aveva qualcosa di entrambi i mondi, umanistica e scientifica.

Durante la sua istruzione secondaria, Fabiola Gianotti ha seguito le orme di sua madre, frequenta il liceo classico ed era interessata alla letteratura, alla storia dell’arte, alla filosofia ed alla cultura classica. La matematica e la fisica occupano solo una parte marginale del suo programma di studi.
Ma il suo interesse per la filosofia e i dubbi generati l’hanno indirizzata verso gli studi della fisica, perché, come lei stessa ha detto, ” Ho pensato che la fisica, quel poco che ne sapevo, mi avrebbe permesso di affrontare quelle domande in modo più pratico”.

Fabiola Gianotti ha deciso di studiare la fisica delle particelle poiché attratta dalla natura della materia. Ha deciso di fare ricerca sperimentale poiché come lei stessa dice: “Mi piacciono le cose manuali, mi piace fare cose con le mani, la sensazione di toccare”.

Ha conseguito la laurea in Fisica Nucleare presso l’Università di Milano e ha completato il suo dottorato di ricerca al CERN, dove è entrata nel 1987, partecipando a diversi esperimenti in fisica delle particelle.

Oltre ai suoi numerosi titoli nel campo della scienza, Fabiola Gianotti è una grande pianista, infatti ha finito i suoi studi musicali al Conservatorio di Milano, conseguendo il diploma di pianoforte.

In campo scientifico Fabiola Gianotti ha iniziato i suoi studi concentrandosi sulla calorimetria argon liquido per l’LHC nel 1990. Poi nel 1992 ha iniziato la sua collaborazione con l’ esperimento ATLAS, uno dei più grandi esperimenti scientifici realizzati, che coinvolge più di 3000 studiosi provenienti da 38 paesi nel mondo. Qui divenne coordinatrice dal 1999 al 2003, e successivamente ha ripreso tale carica dal 2009 al 2013.

La Dottoressa Fabiola Gianotti in qualità di coordinatore dell’esperimento ATLAS, nel 2012 è stata portavoce di una delle più importanti scoperte nel campo della fisica: il bosone di Higgs.Infatti, nel luglio 2012, durante la Conferenza Internazionale sulla Fisica delle Alte Energie, Fabiola ha detto che il suo team, in collaborazione con il resto del CERN, aveva osservato una particella compatibile con quella prevista dal Modello Standard di Peter Higgs.Grazie a questo esperimento il Dr. Higgs ha ottenuto il Premio Nobel per la Fisica nel 2013.

Il 4 novembre 2014 Fabiola Gianotti è stata selezionata dal consiglio del CERN, per la carica di direttore generale. La nomina sarà formalizzata durante la sessione del consiglio di dicembre 2014. Vista la complessità della mansione, il mandato avrà inizio il 1° gennaio 2016 dopo un anno di transizione accanto a Rolf Heuer (attuale direttore generale). Il mandato avrà una durata di 5 anni e Fabiola Gianotti sarà la prima donna a ricevere questo incarico.

Altri riconoscimenti ricevuti da Fabiola Gianotti:

  • Nel Marzo 2009 è stata insignita del titolo di “Commendatore dell’ordine al merito della Repubblica” dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano
  • Nel Gennaio 2012 ha ottenuto un dottorato honoris causa dall’Università di Uppsala (Svezia)
  • Nel Settembre 2012 `e stata insignita del titolo di “Grande Ufficiale dell’ordine al merito della Repubblica” dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano
  • Il 7 dicembre 2012 riceve il premio Ambrogino D’Oro dal Comune di Milano
  • L’11 dicembre 2012 insieme ad altri beneficiari riceve il premio speciale in Fisica Fondamentale della Milner Foundation fondata da Yuri Milner.
  • La rivista TIME nel 2012 l’ha collocata in quinta posizione nella graduatoria di Persona dell’anno 2012, che ha visto al primo posto il presidente Obama.
  • Nel 2013 Riceve il Premio Nonino con la seguente motivazione: “Il premio Nonino premia in lei l’eccellenza di una ricerca che ha un potenziale immenso, ma purtroppo è spesso umiliata nel nostro paese”.
  • Nel 2013 le viene assegnato il Premio Enrico Fermi dalla Società Italiana di Fisica.
    Nel 2013 riceve il dottorato honoris causa dalla École polytechnique fédérale de Lausanne (EPFL) (Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Losanna).
    Il 1 Novembre 2013 riceve la Medaglia d’Onore del Niels Bohr Institute per il suo contributo all’esperimento Atlas al CERN e per la sua promozione a portavoce del CERN.
  • Sempre nel 2013 viene collocata al 68° posto nella lista delle 100 donne più potenti al mondo secondo la rivista Forbes (unica italiana insieme alla stilista Miuccia Prada)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *