Cose da non fare durante un colloquio di lavoro

colloquioUn colloquio di lavoro è la più grande opportunità che ha una persona per potersi inserire nel mondo del lavoro, tuttavia, non tutte le persone riescono ad affrontarlo nel migliore dei modi. E’ necessario ricordare che il colloquio di lavoro, dopo il curriculum, è uno dei contatti più importanti tra l’azienda e il candidato ideale. Perciò è molto importante sapere cosa fare ad un colloquio di lavoro e ancora più importante è sapere che cosa non si dovrebbe fare.

Qui di seguito alcuni consigli su cosa fare e non fare durante un colloquio di lavoro.

1) Puntualità. Non si dovrebbe mai arrivare in ritardo a qualsiasi evento professionale, ma ancora di più non si dovrebbe mai arrivare in ritardo ad un colloquio di lavoro. Questo perché produce una cattiva immagine del candidato e soprattutto colui che effettua il colloquio penserà che per voi non sia così importante ottenere questo impiego se non riuscite ad essere puntuali neanche al primo colloquio. Pertanto, considerato che molto spesso si effettua un colloquio di lavoro in un posto per voi sconosciuto, sarà molto importante verificare dove si svolgerà il colloquio, magari effettuando un sopralluogo qualche giorno prima. Questo, oltre ad agevolare oggettivamente il percorso che si dovrà effettuare, ci aiuta a calcolare il tempo necessario per arrivarci, e sarà utile anche mentalmente, perché il sapere le cose permette una maggiore tranquillità mentale. Ad esempio, sapere che in 15 minuti si può arrivare nel posto in cui si effettuerà il colloquio darà una certa tranquillità, al contrario il non sapere assolutamente quanto tempo ci vorrà per arrivarci può creare ancora più insicurezza.

Un altro aspetto molto importante per quando riguarda l’orario è quello di non fissare continuamente l’orologio mentre si sta parlando con l’intervistatore. Questo atteggiamento viene analizzato all’interno dei segnali del linguaggio del corpo e perciò questo comportamento riflette impazienza, mancanza di interesse e di concentrazione. Pertanto, sarà necessario concentrarsi esclusivamente sulla persona di fronte a voi, sorridere e guardarlo negli occhi.

2) Domanda-risposta. E’ molto importante comprendere le dinamiche di un colloquio di lavoro che si basa sul metodo domanda-risposta. Cioè, l’intervistatore domanda e il candidato dovrà rispondere in modo chiaro, comprensivo ed esauriente. Pertanto, non bisognerà mai mettersi sulla difensiva durante un colloquio di lavoro perché ciò dimostra insicurezza. Inoltre, durante un colloquio di lavoro, sarà necessario essere attivi, e perciò porre anche qualche domanda mirata in modo da poter mostrare il vostro ingegno e il vostro coinvolgimento. Chiedete pure, senza esagerare, all’intervistatore di rispondere ai vostri dubbi.

3) Non parlare troppo, non parlare troppo poco. Quando, durante un colloquio di lavoro, si ha la possibilità di parlare, bisogna stare molto attenti. Cioè non bisogna dare risposte molto brevi, concise, sintetiche o essenziali (come si o no), né tanto meno dilungarsi in monologhi che potrebbero solo che annoiare. Sarà necessario rispondere adeguatamente, motivando le vostre decisioni, essendo chiari e soddisfacendo le richieste dell’interlocutore. Potrebbe essere d’aiuto frequentare un corso sulla comunicazione e la capacità di parlare in pubblico. Questo potrebbe aiutarvi durante un colloquio di lavoro, per dare un’immagine di voi stessi migliore e per evitare di cadere in piccole situazioni imbarazzanti che potrebbero mettere a rischio il possibile posto di lavoro. D’altra parte, il colloquio di lavoro è strettamente necessario se cercate un’occupazione e perciò dovrete cercare di dare il meglio di voi mentre parlate con l’intervistatore. Attendete sempre che vi venga data la parola prima di cominciare un discorso, e in qualunque modo si evolva il colloquio ricordatevi di mantenere sempre un tono gentile.

4) Presentazione. La prima cosa in assoluto che si deve fare quando si arriva ad un colloquio di lavoro, è quella di presentarsi. Bisogna essere consapevoli che anche mentre si è in attesa di fare il colloquio, noi siamo degli sconosciuti. Quindi, sarà necessario, come prima cosa, dire il proprio nome.

5) L’immagine è importante. Molte persone ritengono che non sia necessario lavorare sulla propria immagine sul posto di lavoro, invece, anche l’immagine vuole la sua parte, e soprattutto a primo impatto, come in un colloquio di lavoro è molto importante. In generale, per un colloquio di lavoro è meglio scegliere un abbigliamento elegante, ma non troppo, non deve comunque essere un abbigliamento troppo appariscente che vi metterà in secondo piano. Vestirsi di nero, solitamente è sempre una scommessa sicura. Pertanto, sarà necessario, avere nel proprio guardaroba sempre un capo classico, elegante, ma non troppo e di qualità.

6) Sparlare degli altri. In un colloquio di lavoro non si dovrebbe mai parlare male degli altri. Quindi, sarà opportuno non criticare il vostro precedente datore di lavoro o i vostri precedenti colleghi. Sarà’ importante parlare sempre in modo positivo, dimostrando così che siete una persona positiva e che impara anche dagli errori. Ad esempio, siate riconoscenti con il passato e con le opportunità che vi sono state date, poiché grazie a queste opportunità si potrà avere un futuro migliore.

Ora riflettete e preparatevi in modo corretto per affrontare il vostro prossimo colloquio di lavoro e cercate di dare il meglio di voi stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *