Come scrivere una lettera di accompagnamento

curriculumIl curriculum vitae deve sempre essere accompagnato da una lettera: la lettera di accompagnamento. Nella lettera di accompagnamento sarà necessario mettere in mostra i punti di forza della vostra esperienza professionale e della vostra formazione accademica. La lettera deve essere scritta al computer in modo chiaro e leggibile, utilizzando un carattere semplice e non troppo piccolo e cosa molto importante deve essere di una singola pagina. Inoltre, la carta deve essere di ottima qualità, infatti, è sempre meglio inviare il documento originale ed evitare di fare fotocopie.

Ovviamente, a questo punto, anche la busta dovrebbe essere di buona qualità. La verità è che la presentazione è molto importante per raggiungere l’obiettivo che vi siete preposti, e cioè quello di trovare un lavoro. La lettera deve essere indirizzata ad una persona in particolare, che potrebbe essere il direttore di una società o il direttore delle risorse umane, questo per avere la certezza che la lettera raggiungerà il suo destinatario. Se doveste trovarvi nel caso in cui non siete riusciti a venire a conoscenza del nome specifico di una persona, sulla busta bisognerà indicare che è destinata alla Direzione del Personale.

Nella lettera si deve sempre mettere in mostra un atteggiamento positivo, e perciò non si dovranno mai menzionare i vostri difetti o le vostre carenze, ma al contrario sarà necessario far risaltare i vostri punti di forza e il vostro atteggiamento positivo. Molto importante sarà prestare attenzione alla grafia per evitare anche il più piccolo degli errori ortografici. Per essere sicuri di aver scritto una lettera di accompagnamento perfetta potreste chiedere a qualche famigliare o amico di leggerla per correggerla o consigliarvi come farla meglio.

Quando vi offrirete come candidato per un posto all’interno di una società, sarà sempre necessario candidarsi per una sola posizione, anche se in quel momento la società cerca più persone con mansioni diverse. Altrimenti, se vi offrirete per due o più posizioni aperte potreste correre il rischio di far capire che non siete specializzati in nulla e che qualsiasi lavoro vi può andar bene. Nonostante il candidarsi per più posizioni aperte potrebbe dimostrare la vostra positività e la vostra voglia di fare, è più facile risultare poco credibili agli occhi di chi vi deve giudicare capaci per quel determinato lavoro. Nella lettera di accompagnamento sarà necessario dimostrare che voi sarete in grado di portare qualcosa di nuovo e di diverso all’interno dell’azienda. Ricordatevi, che voi e solo voi sapete meglio di chiunque altro quali sono i vostri punti di forza.

Nella lettera di accompagnamento dovrete sempre indicare le informazioni essenziali e quelle più importanti. In realtà, sarebbe meglio non indicare tutte le vostre esperienze di lavoro, per questo ci sarà il curriculum. Per quanto riguarda la formazione, sicuramente sarà necessario spiegare le proprie qualifiche, ma non sarà certo necessario inserire tutti i corsi fatti, dove sono stati fatti, quando sono stati fatti. Questo perché se mettete troppe informazioni, rischiate di annoiare la persona che riceve la lettera. Dovete tenere a mente che una società riceve decine e decine di lettere di accompagnamento ogni giorno, perciò ricordatevi di inserire solo le informazioni più interessanti e soprattutto ricordatevi di non compilare una lista lunga e noiosa che farà venir voglia, a chi la dovrà leggerla, di metterla da parte senza nemmeno finire di leggerla .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *