Come diventare un addestratore di delfini

delfino

Oggi parleremo di come diventare un addestratore di delfini.

I delfini hanno sempre affascinato l’uomo. Stare in contatto contatto con loro, oltre a regalare qualche momento piacevole, può avere anche uno scopo terapeutico. Se passare poco tempo con loro fa questo effetto, cosa succede a lavorarci addirittura a contatto? è sicuramente una cosa bellissima. Oggi vedremo infatti come diventare un addestratore di delfini.

Di solito possiamo ammirarli nei parchi e, quando l’ addestratore è bravo e c’ è abbastanza affinità tra i due, possono ammirare spettacoli di intrattenimento capaci di togliere il fiato.
Questo lavoro solitamente viene svolto nei parchi acquatici per intrattenimento, adesso invece hanno inserito un tipo di terapia per persone affette da problemi fisici o motori. Attraverso forme di gioco mirate alla persona è possibile aiutarla ad ottenere un miglior stato di salute.

Come comportarsi per diventare un addestratore di delfini

-Instaura un rapporto con il delfino, lo devi vedere per quello che è, un amico e un socio per la tua attività.

-Vanno sempre premiati i delfini quando raggiungono il risultato desiderato.

-Non deve mai mancargli l’affetto.

-Non essere ripetitivo, sono animali veramente intelligenti si annoiano con il tempo.

-Trova giochi nuovi da far compiere al tuo delfino.

Ecco i requisiti richiesti per diventare un addestratore di delfini

-Grande passione e essere disposti a sacrificarsi.
-Laurea in biologia marina sarebbe l’ ideale. (non obbligatoria)
-Molta pratica. (il volontario sarebbe già un bel passo)

Riccione e Roma sono le città con i più famosi parchi acquatici, oltre a poterli visitare si può anche andare e chiedere di lavorare per loro come volontario.

Inizia subito.

Purtroppo in italia c’ è tanta conorrenza, non essendoci molti di questi centri per addestratori. Si restringe cosi il campo e di conseguenza diventa più difficile essere presi, essendoci tante domande di iscrizione o persone disposte a partire anche senza retribuzione (volontariato)

Curiosità

Un aspetto negativo per chi vuole intraprendere questa carriera è che ci sono associazioni di animalisti che lottano per far si che in Italia non ci siano questi centri perchè sono considerati come una cosa che va contro natura. Addirittura più del’ 60% degli italiani non vuole queste genere di strutture in Italia un punto a sfavore quindi per chi vuole diventare un addestratore di delfini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *