8 errori frequenti quando si cerca lavoro in internet

cercoPiù perfetto sarà il sistema che avrete messo appunto per la ricerca di un lavoro, più possibilità avrete di raggiungere il vostro obiettivo. La realtà è che oggi la maggior parte delle ricerche di   lavoro si fanno on-line, ma purtroppo molto spesso si commettono alcuni errori.

Qui di seguito alcune informazioni per evitare di compiere questi errori.

1 Profilo incompleto. Un errore molto diffuso e molto grave è quello di lasciare incompleto il proprio profilo sui social network . Bisogna aver ben presente che grazie ai social network è possibile farsi conoscere e sviluppare nuovi contatti. E’ perciò molto importante inserire tutti i dati che vi vengono richiesti e tenere costantemente aggiornato il vostro profilo in modo da dare più informazioni possibili e attirare maggiormente coloro che possono essere interessati alle vostre competenze. Chiaramente bisognerà avere un po’ di pazienza per inserire tutte le informazioni necessarie, quindi bisognerà prendersi del tempo e inserire nel modo più corretto e preciso tutti i dati. Solo la prima volta l’inserimento dei dati potrà richiedere un po’ di tempo, successivamente per aggiornare il proprio profilo ci vorrà poco.

2 Essere passivi. Molto spesso, quando si è alla ricerca di un lavoro, ci si iscrive ad un social network eppoi non lo so frequenta mai. Questo è un errore abbastanza diffuso. Quando si affronta una disoccupazione, soprattutto se di lunga durata, è ancora più importante partecipare attivamente sui social network, mantenere il profilo aggiornato e iscriversi a qualche discussione e parteciparvi. Questo è necessario per poter farvi conoscere e per far mantenere l’interesse degli altri utenti su di voi. Altrimenti succederà che vi iscriverete come degli sconosciuti e invece di farvi conoscere rimarrete degli sconosciuti, la vostra iscrizione andrà ad aumentare il numero di profili sui social network ma non vi darà alcuna possibilità di farvi conoscere.

3 Curriculum. Con il passare del tempo e con la tecnologia sempre più evoluta anche il curriculum sta cambiando forma. O meglio, molte persone si stanno evolvendo sempre di più, al punto che hanno scommesso sui videocurriculum digitali. Questo dimostra che non ci si deve limitare a creare un curriculum con un formato standard, ma bisogna ingegnarsi, lavorare e re-inventarsi il proprio curriculum per renderlo più personale ed innovativo. Ovviamente, in ogni caso sarà necessario evidenziare i dati più importanti della vostra formazione, le vostre qualifiche, il vostro lavoro e le vostre ambizioni.

4 Selezionare gli annunci. Non dovrete puntare o inviare curriculum a tutte le offerte di lavoro che trovate, ma dovete cercare di fare una selezione, cercando di limitare il processo di ricerca solo ai lavori che possono andare bene per il vostro profilo. Perciò, cercate di fare una piccola selezione, scartando i lavori che proprio non hanno niente a che vedere con la vostra formazione, mostrando, così, di avere dei criteri logici e coerenti.

5 Spaziare anche off line. Un altro grave errore che si commette al giorno d’oggi, all’interno di una società tecnologica, è quello di dimenticarsi che internet non è l’unico strumento utile che si può utilizzare per trovare un lavoro. Sarà, perciò, necessario controllare anche le sezioni dedicate alle offerte di lavoro all’interno dei giornali, andare all’ufficio di collocamento, presentarsi alle aziende interinali che fanno da tramite tra chi cerca e chi offre un lavoro …

6 Attenzione alle informazioni lasciate in internet. Cercare sempre di prendervi cura della vostra privacy. Cercate di limitare l’uso di internet per questioni personali. Evitate di mettere in bella mostra foto personali o informazioni personali che potrebbero essere viste in tutto il mondo, e che potrebbero ritorcesi contro di voi. Ricordate che qualunque cosa mettiate in internet con una semplice ricerca potrà essere visualizzata da chiunque, anche da un possibile datore di lavoro, che potrebbe farsi un’idea di voi, diversa dalla realtà. E’ possibile, però, e soprattutto molto importante fare un uso positivo di internet, cercare di essere originali e creativi, per esempio, è possibile creare il proprio blog su un argomento legato alla vostra area professionale.

7 Avere molti contatti. Sarà necessario fare il possibile per poter aumentare i propri contatti, soprattutto quelli mirati al campo lavorativo. Ed è ancora più importante essere intelligenti e riuscire a mantenere questi contatti, poiché potrebbero contribuire a nuove idee, dare opinioni, condividere progetti …

8 Attenzione alle false offerte di lavoro. Una cosa molto importante è quella di stare attenti a non cadere nel tranello delle false offerte di lavoro. Il primo dubbio dovrebbe venire quando vengono offerti lavori con la promessa di guadagni esagerati. In internet, bisognerà essere capaci di selezionare le giuste offerte di lavoro, in quanto non tutte le offerte sono credibili e di qualità. Allora, vi chiederete, come si può rilevare una fonte inaffidabile? Cercate le offerte su siti conosciuti (Trovolavoro, Monster, ecc), cercate in internet opinioni e pareri sull’azienda che ha inserito l’inserzione, visitate il loro sito e verificate se l’estetica del sito è attraente, se le pagine si presentano piene di pubblicità o se ci sono errori di ortografia. Cercate di avere sempre un occhio critico nei confronti di un’offerta di lavoro e non credete che sia oro tutto ciò che luccica.

Ora che avete tutte le informazioni necessarie mettetevi alla ricerca, in internet, del vostro posto di lavoro, ricordatevi di essere coerenti, completi e chiari. Inoltre, quando siete in internet ricordate sempre di avere un occhio in più di attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *