Qual è l’investimento minimo per aprire un franchising?

Indubbiamente il franchising sta vivendo un momento felice, infatti, sono numerosi gli imprenditori che si affidano al franchising per aprire un negozio o per mettersi in proprio sfruttando il know-how e il marchio di aziende già “esperte”. Tuttavia, una delle principali difficoltà di chi vorrebbe aprire un negozio in franchising è valutare e stimare l’investimento minimo per aprire un franchising e i costi di gestione.

Ma qual è l’investimento minimo per aprire un franchising?

Ovviamente è impossibile rispondere a questa domanda. Quando si apre un negozio in franchising ci sono molte variabili che entrano in gioco, in primo luogo il tipo di franchising che si desidera aprire, infatti, a seconda del franchising l’investimento potrà variare di molto, sia per quanto riguarda la prima fornitura di merce, sia per quanto riguarda l’installazione di attrezzature e l’arredamento.
Tuttavia, le proposte sono molte e in alcuni casi si parla di investimenti minimi (sotto i 10.000 euro), generalmente questi franchising operano nel settore dei servizi e necessitano solo di ufficio e poco più. Altri franchising offrono merce in conto vendita e non richiedono la fee d’ingresso.

Si stima che mediamente occorrono circa € 70.000 per aprire un franchising “medio”. Infatti, con un importo simile si può pensare di avviare e sviluppare il proprio business. Con un importo del genere possiamo aprire imprese di servizi, negozi tradizionali, centri estetici, negozi di telefonia e cover per smartphone, ecc. ecc.

Se invece puntate su marchi molto affermati, i costi salgono, poiché la fama del marchio e il volume d’affari presunto fanno si che la casa madre chieda cifre importanti (oltre i 100000 euro). Queste cifre solitamente sono richieste da franchisor che operano nella ristorazione o nell’abbigliamento.

Quello che posso consigliarti è di non scegliere il franchising esclusivamente per l’investimento e la fee richiesta, ma di sceglierlo in base al know how ed alla forza che possiede. Quindi, prima di scegliere, fai le tue considerazioni, fai la tua ricerca di mercato, visita altri affiliati a quella catena e valuta attentamente la proposta commerciale. Inizialmente potresti anche spendere poco, ma ciò non ha senso se poi il tuo business non parte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *