Come risparmiare sull’energia elettrica

risparmiareRisparmiare sull’energia elettrica è importante se non vogliamo ricevere una bella mazzata il giorno in cui dovrai leggere il resoconto della bolletta. Ecco qualche consiglio utile che spero possa aiutarti a risparmiare veramente sull’energia elettrica!
Utilizza elettrodomestici di classe A o superiore. Prima di tutto quindi, devi valutare uno ad uno i vecchi elettrodomestici e vedere se è il caso di fare un nuovo acquisto. Certo, devi investire una buona cifra prima, ma alla lunga avrai un risparmio buono sulle bollette. Ricordati inoltre che migliore è l’elettrodomestico più tardi dovrai acquistarlo di nuovo!
– Televisione, stereo, robot da cucina, microonde, forno elettrico, macchina del caffè… tutti questi apparecchi tecnologici stanno perennemente attaccati alle prese di casa. Anche se il consumo è minore rispetto a quando sono accesi, rimangono pur sempre in stand-by, cosa che porta a un dispendio di energia elettrica, per la precisione il consumo è tra i 2 e i 15 Watt. Quindi? Stacca le spine ogni volta che non utilizzi le cose. È solo questione di abitudine, credimi ;-). Il risparmio sarà di circa il 10% all’anno sull’energia elettrica.
– Fai un contratto con il gestore della luce a fascia oraria. In pratica, in alcuni momenti della giornata consumi di meno. L’orario solitamente oscilla dalle 7 di sera alle 7 di mattino. Questo è l’orario buono per fare ad esempio le lavatrici, il risparmio c’è davvero.
– Utilizza di più il microonde che il forno elettrico. Motivo? Consuma di meno!
– Quando una lampadina si guasta, scegli quella a basso consumo energetico. Non solo riducono lo spreco energetico, ma durano anche di più.
– Non utilizzare lampadine che danno la massima illuminazione in quelle stanze dove non ne hai bisogno. Salotto e camera ad esempio sono stanze dove ti riposi, bastano lampadine che danno una luce soffusa e a basso consumo.
– La cosa più importante è spegnere le luci quando non servono più! Considerate che l’80% delle persone passando da una stanza all’altra si dimenticano di spegnere le luci. Possono rimanere accese anche per ore, fino a quando qualcuno, passando dalla stanza, non la trova accesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *