Come aprire un ostello della gioventù

ostelloSe hai un budget da investire ma non hai ancora trovato l’idea capace di darti la spinta giusta per buttarti nel mare dell’imprenditoria, leggi qui! Si, perché l’ostello della gioventù può essere un OTTIMA idea imprenditoriale, se viene sviluppata dalla persona giusta.

Il motivo è semplice. L’ostello della gioventù offre un servizio low-cost alle persone che desiderano viaggiare, senza per questo avere una grossa somma da investire nel proprio divertimento. Perfetto soprattutto per i giovani, ma anche le famiglie potranno trovare l’ostello della gioventù una valida alternativa alle classiche e costose strutture.
Negli ultimi anni infatti, dobbiamo cancellare l’idea che ci siamo fatti di questi luoghi. Non si tratta di posti sporchi, dove ci adattiamo a stare solo perché non abbiamo soldi da spendere. Gli ostelli della gioventù oggi, offrono incredibili vantaggi a tutti. Stanze in comune, ma anche ambienti privati. Pulizia garantita e ottimi servizi tecnologici.

Vediamo come si apre un ostello della gioventù

  • L’ostello della gioventù deve essere gestito da un azienda no-profit.
  • La burocrazia è molto complicata, per questo è bene affidare lo svolgimento della pratica ad un commercialista.
  • Il locale può essere un vecchio locale pubblico andato in disuso da ristrutturare, consultato gli Enti Territoriali si potrà trovare una soluzione vantaggiosa.
  • Il locale deve essere abbastanza ampio da poter offrire almeno 70 posti letto.
  • Bisogna valutare con attenzione il luogo dove aprire l’ostello della gioventù, e di conseguenza, bisogna essere disponibili a trasferirci lungo la penisola italiana.
  • Bisogna tener di conto che andrà assunto del personale da retribuire.
  • Andrà allacciata un ottima connessione wi-fi.
  • Potrete decidere di noleggiare biciclette per visitare la città, offrire servizi come la lavanderia a gettoni e visite guidate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *