Come gestire il bilancio familiare

bilancioNon c’è bisogno di essere un esperto di economia per gestire in modo sano e saggio il bilancio familiare. Tuttavia seguendo alcuni semplici consigli possiamo migliorare la gestione delle spese ed avere un controllo maggiore sulle entrate e soprattutto sulle uscite (spese).

Arrivare alla fine del mese per alcune persone è molto difficile, soprattutto quando il reddito non soddisfa le esigenze di spesa. E’ quindi molto importante avere un bilancio che sarà uno strumento essenziale per gestire il budget familiare e sfruttare i soldi in modo corretto.

Gestire il budget familiare è molto semplice: basta prendere un foglio di carta e una matita, fare due colonne, Sulla prima colonna segniamo le entrate, sull’altra segniamo le spese (obbligatorie, necessarie, occasionali). Se abbiamo dimestichezza con il computer, oggi, in rete, si trovano tantissimi programmi facili da usare e che possono aiutarci a stilare un bilancio familiare .

Molteplici sono i benefici che un semplice bilancio familiare può dare, ed è grazie al bilancio che si potranno raggiungere diversi obiettivi:

  • Conoscere quali sono le spese e dove il denaro va a finire
  • Dare delle priorità alle spese
  • Ridurre o eliminare i debiti
  • Risparmiare una certa somma ogni mese tenendo conto degli obiettivi di lungo termine
  • Accumulare un fondo di emergenza
  • Vivere e spendere in base alle effettive entrate
  • Fare previsioni per il futuro e tenere traccia di qualsiasi spesa o entrata in modo da capire dove si sta sbagliando

Per stilare un buon budget familiare è necessario essere il più accurati possibile cercando di tenere sottomano i documenti necessari (buste paga, scontrini, fatture, estratto conto bancario, ecc.).

Per ridurre i costi

Se dopo aver redatto il bilancio familiare notate che i costi sono troppo elevati rispetto al reddito, dovrete necessariamente ridurre i costi.

Ecco alcuni suggerimenti che vi possono aiutare:

  • Eliminare le spese per cose superflue, tagliare completamente le spese inutili o se non è possibile eliminarle perlomeno cercare di ridurle, e se possibile ridurre anche le spese necessarie.
  • Prestare particolare attenzione alle spese che si fanno con le carte di credito o con il bancomat, questi strumenti, seppur validi, possono distorcere la tua visione di spesa.
  • I debiti sono pericolosi, cerca di eliminarli il prima possibile. Cerca di estinguere prima i debiti con i tassi di interesse più elevati.
  • Quantifica in modo netto le tue entrate in modo da non spendere oltre le tue possibilità.

Il pericolo di indebitamento

Il vantaggio di un prestito e che puoi utilizzare subito il denaro preso in prestito per acquistare subito un prodotto e pagare più tardi in modo dilazionato. Il rovescio della medaglia è che normalmente, al denaro preso in prestito, occorre caricare degli interessi, quindi si finisce spesso per pagare molto di più l’oggetto acquistato.

Anche se praticamente è quasi impossibile passare la vita senza debiti, avere troppi debiti significa aumentare i costi fissi mensili a livelli insostenibili. Questa situazione rende la vita quotidiana più angosciante e non permette di risparmiare abbastanza per raggiungere degli obiettivi finanziari di medio o lungo periodo.

Una buona gestione del debito può:

  • Aumentare immediatamente il nostro potere d’acquisto
  • Migliorare il nostro tenore di vita
  • Risolvere le emergenze finanziarie.
  • Mantenere i costi del credito a livelli ragionevoli.

Sfortunatamente, molte persone hanno un’idea sbagliata del credito e invece di usarlo a proprio vantaggio,  finiscono per farsi del male.

Per questo motivo si consiglia di prestare particolare attenzione in modo che il debito non diventi un problema. Questo può verificarsi soprattutto quando: non si sa quanti soldi si hanno, non si può risparmiare almeno il 10% del reddito mensile, si paga solo con la carta di credito, non si dispone di un fondo di emergenza, ecc. ecc.

Come arrivare alla fine del mese

Se avete difficoltà a sbarcare il lunario si consiglia quanto segue:

1. Prendete il controllo delle vostre finanze.

2. Spendete meno di quanto guadagnate.

3. Dedicate una parte del reddito al risparmio.

4. Cercate di tagliare le spese superflue.

5. Pianificate degli obiettivi specifici e calcolate un piano di risparmio per raggiungerli

6. Rivedete la pianificazione in modo periodico per adeguarla ai cambiamenti.

7. Mantenete una somma di denaro a disposizione nel caso in cui ci sia qualche imprevisto (fondo di emergenza).

8. Tenete traccia dei debiti: i prestiti hanno dei costi, riflettete attentamente prima di ordinare delle cose, che sembrano avere dei canoni mensili molto bassi, ma che con il passare del tempo possono mettervi in difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *