Come diventare mediatore culturale

mediatore culturaleLa figura del mediatore culturale sta acquistando una posizione di grande importanza in Italia. Lo scopo di questa professione è quello di agevolare gli immigrati, aiutandoli ad integrarsi nella nostra cultura e comprendere gli usi ed i costumi.
Il mediatore culturale aiuta tutte quelle persone appena arrivate nel nostro paese, a compilare i documenti,  a trovare un lavoro ed una casa dove abitare. Il principio che anima queste persone potrebbe essere tradotto in una semplice frase: “tutto il mondo è paese”. E sulla base di questo motto, operano al fine di insegnare alle persone la bellezza di poter convivere tutti pacificamente, al di la della razza, della religione e della cultura, in uno stesso territorio.

Vediamo adesso come diventare mediatore culturale, quali sono gli studi ed i requisiti indispensabili per intraprendere questa affascinante carriera.

  • Per diventare mediatore culturale è indispensabile conoscere alla perfezione non solo la lingua italiana, ma anche quella delle persone con cui entreremo in contatto, al fine di aiutarli nella fase di integrazione. Può essere l’arabo, il cinese, l’albanese…
  • Bisogna aver conseguito una laurea triennale o, all’occorrenza, aver seguito degli specifici corsi di formazione.
  • Si deve conoscere bene gli usi e la religione degli immigrati, così da poter instaurare con loro un rapporto di fiducia.
  • Spesso intraprendono questa strada quelle persone che emigrarono nel nostro territorio anni prima e che ormai, integrati nella società, si sentano di poter dare il loro contributo nel campo della mediazione culturale.
  • Una volta conseguiti gli studi necessari, prima di poter diventare un libero professionista e intraprendere la carriera di mediatore culturale sarà necessario maturare una buona esperienza in campi affini, sottoposti ad una o più aziende.
  • Dopo, aprendo la Partita Iva, sarà possibile diventare mediatore familiare a tutti gli effetti, come libero professionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *