Maschere acne fai da te

rimedi_casalinghiL’inquinamento, lo sporco, il sudore, gli equilibri ormonali e lo stress possono, giorno dopo giorno, lasciare i pori ostruiti. L’acne è causata proprio da questo problema: quando i pori della pelle sono ostruiti, insorge una infiammazione che sfocia in punti neri o brufoli, a seconda della gravità. I punti neri sono la prima fase del problema, in quanto è considerata una fase di stallo: o si sviluppano in infiammazione e quindi in brufolo, oppure possono regredire, magari grazie anche a un bagno caldo (il vapore dilata i pori, favorendo l’scita del comedone e quindi dell’ostruzione).

Ecco perché è importante detergere il viso ogni sera e ogni mattina, oltre che curare la dieta e fare delle maschere contro l’inestetismo dell’acne, usando degli ingredienti che si possono trovare anche nella propria dispensa.

Un rimedio efficace è una maschera con bicarbonato di sodio e acqua, la quale purifica la pelle e svolge in contemporanea, una leggera azione esfoliante. Prima di procedere, bisogna detergere la pelle con un sapone specifico o con latte detergente. Mescolare in una ciotola il bicarbonato e acqua sufficiente per creare una consistenza abbastanza pastosa. Applicare con le mani pulite, eseguendo movimenti circolari, soprattutto intorno ai lati del naso, fronte e mento. Lasciare in posa per cinque minuti e risciacquare con acqua fresca. Completare la pulizia con un tonico e una crema idratante non comedogena (cioè, che non ostruisca i pori).

Anche le uova sono un rimedio efficace per l’acne, perché l’albume contiene una proteina che aiuta a ricostruire la pelle, mentre il tuorlo attenua le cicatrici da acne. Si possono usare insieme o separati, avendo cura di battere leggermente i componenti prima di applicarli. Bastano due albumi o due tuorli, il tempo di posa è di 20 minuti e, per toglierla, si può lavare via il tutto con l’acqua tiepida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *