Cerotti punti neri fai da te

Chi ama sentirsi perfetta in ogni occasione, ma non vuole spendere grosse cifre per trattamenti estetici, per debellare i tanto odiati punti neri usa i patch da applicare nella cosiddetta zona T (fronte, naso e mento). Essi sono adatti per le piccole aree e per estirpare alla radice i punti neri. I comedoni, detti anche punti neri, sono degli inestetismi causati dall’ostruzione dei pori della pelle. Inquinamento, sudore, sebo e cosmetici oleosi possono causare queste impurità. Il “punto nero” visibile non è altro che l’accumulo di tutti questi elementi. Contrariamente a come la pensa la maggior parte della gente, non è una vera e propria infezione, bensì una fase di stallo, la quale può regredire se il poro si svuota, oppure può sfociare nella nascita di un brufolo, oppure rimanere così com’è anche per sempre. E’ sbagliato schiacciare i punti neri con le dita nude: si favorisce la comparsa di altri comedoni a causa dell’untuosità della pelle e ostruire i pori, in più, lo schiacciamento dell’epidermide può portare a delle infezioni.

Invece di schiacciare punti neri e comprare patch costosi, si possono fabbricare in casa, bastano solamente della gara sottile tagliata su misura per la zona da trattare e un uovo. Dopo aver preparato le garze,bisogna rompere l’uovo e separare l’albume dal tuorlo (il bianco dal rosso). Mettere l’albume in una ciotola e sbatterlo per alcuni minuti (se si ha la pelle molto grassa, si può aggiungere qualche goccia di limone o di olio essenziale di Tea Tree Oil). Ora, non si deve fare altro che immergere i pezzi di garza nel composto ottenuto e applicarli sulle zone del viso con gli inestetismi, premendo leggermente per farli aderire all’epidermide.

Attendere che i “patch” siano completamente asciutti prima di staccarli: se i ha poco tempo, si può prendere un phon e regolarlo alla temperatura media. Non si dovrà fare altro che togliere i cerotti e contattare l’efficacia del trattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *