Diventare massoterapista

massoterapistaLa massoterapia è una tecnica di massaggio che utilizza prodotti specifici secondo il problema da trattare oppure olio o talco. Si tratta di una medicina che è sia preventiva che riabilitativa; è praticata anche dagli sportivi che vi ricorrono non soltanto per risolvere dei problemi specifici come eventuali traumi ma anche per rilassarsi e provare uno stato di generale benessere; inoltre, il massaggio massoterapico è in grado di favorire il trofismo del muscolo e di migliorare la circolazione sanguigna. Il massoterapista è un massaggiatore terapeutico; questa disciplina è piuttosto antica e le prime attestazioni si trovano in Cina; è sempre stata utilizzata per risolvere alcune patologie ma anche per ripristinare il benessere psicofisico.

Esistono diverse tecniche di massaggio massoterapico, queste sono:l’impastamento, la percussione, la vibrazione, lo sfioramento e lo sfregamento. E’ fondamentale sapere che i corsi di massoterapista non portano al conseguimento di un’abilitazione, quanto piuttosto hanno una funzione di formazione. Per diventare massoterapista, è necessario frequentare i corsi biennali attivati dalle Regioni; alla conclusione di questi corsi si consegue il titolo di massaggiatore e capo bagnino degli stabilimenti idroterapici. Con questa qualifica, il massoterapista può anche svolgere la sua professione in un contesto internazionale, quindi anche oltre i confini nazionali, è possibile trovare impiego in Stati come la Svizzera, l’Austri, la Francia e la Germania.

Per diventare massoterapista è necessario frequentare un corso specifico della durata di due anni. Si tratta di una formazione diversa da quella che si segue per conseguire la qualifica di massofisioterapista o di fisioterapista; infatti, in questo caso è necessario seguire un corso di studi universitario ottenendo un diploma di laurea. Dopo aver conseguito questo titolo di studio è possibile sostenere i concorsi pubblici per iniziare a lavorare presso le strutture pubbliche oppure per mettersi in proprio.

Per diventare massoterapista, al termine del corso di due anni è possibile lavorare con questa qualifica se si è estetiste; quindi è possibile eseguire dei massaggi in maniera professionale. In alternativa, dopo aver conseguito il titolo di massoterapista proseguire gli studi diventando fisioterapista.

Spesso il massoterapista viene confuso con il massofisioterapista, cioè il personale qualificato che può aver conseguito un corso di tre anni, se si sono conclusi entro il 1999. Il massofisioterapista lavora seguendo le direttive del medico e può trovare impiego sia nelle strutture pubbliche che in quelle provate.

Il massofisioterapista effettua i trattamenti di fiosterapia e di massaggio nelle parti da trattare semre secondo le disposizioni date dal medico.

La scuola per massofisioterapisti ha una durata di tre anni e permette di ottenere un titolo spendibile e riconosciuto a livello nazionale. Il massofisioterapista e il massaggiatore sono due figure differenti; i massofisioterapisti, per conseguire un titolo valido possono frequentare anche dei corsi regionali di formazione. I corsi regionali hanno una durata in genere di due anni che può salire a tre.

Oppure, lo stesso titolo è riservato a tutti coloro che sono in possesso di un diploma ottenuto dopo il 1999 è un operatore sanitario. Questo titolo non può essere considerato equipollente e equivalente con le altre professioni di tipo sanitario; ecco perchè il massoterapista ha svolge una professione differente rispetto a quello di fisioterapista.

Gli sbocchi professionali per coloro che sono massoterapisti sono molteplici; infatti, possono essere richiesti presso le società sportive, presso centri benessere oppure possono diventare dipendenti di centri medici.

Esistono numerose scuole di formazione che propongono corsi di massoterapia, al termine del corso rilasciano un attestato nel quale sono indicate le ore di lezione seguite; si tratta di corsi sia pratici che teorici. In genere sono indicati per coloro che hanno già una formazione e che desiderano approfondire alcuni aspetti.

Questi corsi permettono di approfondire le tecniche da impiegare nel caso in cui si debbano trattare dei traumi o delle particolari patologie, come per esempio la cervicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *