Dentifricio sui brufoli

dentifricioE’ uno dei più famosi metodi della nonna, perché viene usato per asciugare i brufoli che crescono in età adolescenziale. Il suo successo è dato dall’ampia reperibilità del dentifricio, al costo e all’efficacia. Basta seguire delle semplici regole per far funzionare questo metodo, come il lavarsi accuratamente le mani e il viso prima di procedere e seguire delle precauzioni. Prima di tutto, si pulisce il viso con acqua tiepida,poi applicare una piccolissima quantità di dentifricio sui brufoli e attendere che si asciughi. Se non si ha la pelle particolarmente sensibile, si può far asciugare il tutto anche per una notte intera, poi rimuoverlo con acqua tiepida e un panno morbido. Ovviamente, se dovesse causare bruciore basta lavarlo via e lenire la pelle con la crema idratante.

Si consiglia di utilizzar questo rimedio solo per una, massimo due volte a settimana, preferibilmente prima di andare a dormire. Questo per evitar di far seccare la pelle e di provocare delle irritazioni gravi. Per chi soffre di acne cistica, è consigliabile provare su una piccola parte nascosta e lasciar asciugare per pochi minuti. Non tutti i dentifrici sono adatti allo scopo: quelli sbiancanti e quelli contenenti fluoruri vanno volutamente evitati, perché sono delle sostanze che irritano pesantemente la pelle. Anche la consistenza è importante: meglio scegliere dei prodotti in pasta, invece che i moderni gel, in quanto la pasta aderisce meglio alla pelle.

Attenzione: ogni pelle reagisce in modo diverso a questo trattamento, quindi non è detto che sia un metodo efficace per tutti, specialmente se non ci si prende cura del proprio viso. E’ utile pulire bene il viso sia la mattina che la sera con un prodotto specifico, applicare una crema idratante idonea al proprio tipo di pelle ed evitare i prodotti che ostruiscono i pori. Secondo le opinioni degli interessati, si hanno maggiori probabilità di successo se il metodo si applica ai brufoli non ancora maturati, in modo da seccarli sul nascere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *