Risparmiare sulla bolletta elettrica

Ci sono molti piccoli gesti e abitudini della vita quotidiana che possono aiutarci a risparmiare sulla bolletta elettrica. Si tratta di piccole azioni che quasi non si notano ma che possono aiutarci a pagare bollette meno salate e quindi a risparmiare qualche euro. Infatti, in alcuni casi, semplicemente rettificare alcuni comportamenti errati può farci risparmiare anche il 25% sulla bolletta elettrica.
L’energia elettrica negli ultimi anni ha avuto degli aumenti imbarazzanti e probabilmente il futuro ci riserba degli ulteriori rincari, teniamolo a mente e adoperiamoci per contenere le spese.
Accendiamo la luce in una stanza solo se necessario e quando usciamo, ricordiamoci di spegnerla. L’errore più comune è quello di dimenticare accese la luce delle scale o del corridoio.
Ricordate che gli elettrodomestici, anche se lasciati in stand-by (con la luce rossa accesa) continuano a consumare energia, quindi quando non servono, stacchiamo la presa o spegniamoli definitivamente.
Se possibile imbianchiamo le pareti con colori chiari, arrediamo la stanza con delle tende chiare che lascino passare la luce, utilizziamo sempre lampadine a risparmio energetico e posizioniamo gli specchi in modo strategico, in modo che possano riflettere la luce donando maggiore luminosità all’ambiente.
Sostituite i vecchi elettrodomestici con dei nuovi apparecchi appartenenti a classi energetiche migliori e adoperateli seguendo i consigli del costruttore per risparmiare energia.
Ricercate tariffe più convenienti, con il mercato libero si sono affacciati sul mercato nuovi operatori, informatevi sulle tariffe applicate e se necessario cambiate operatore.
Si tratta di piccoli gesti che diventano abitudini, a lungo andare non ve ne accorgerete, ma si tradurranno in risparmio reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *