Aprire una focacceria

focacceriaAprire una focacceria è una buona idea imprenditoriale. Lo stile di vita sempre più improntato sulla fretta, sulla necessità di risparmiare tempo e denaro hanno decretato il successo di questi locali. La focacceria è frequentata dai lavoratori che non possono tornare a casa per pranzo, dagli studenti, da chi ha voglia di fare merenda ma anche da frotte di giovani che vanno al cinema o in discoteca.

La focacceria è in grado di rispondere alle esigenze di una clientela composita e varia, garantendo dei buoni guadagni.

La focacceria può migliorare costantemente la sua offerta, proponendo variazioni della ricetta classica; la classica focaccia è un prodotto artigianale molto apprezzato per la sua genuinità.

Le focacce possono essere imbottite con prodotti tradizionali o molto alla moda, ma è anche possibile modificare il suo impasto per renderlo più appetitoso.

In particolare sono particolarmente richieste le focacce integrali e quelle farcite con ingredienti genuini, magari provenienti da agricoltura biologica. Una buona idea è quella di vendere focacce di dimensioni ridotte o focacce dolci; in questo modo ci si propone come valida alternativa anche per la merenda dei più piccoli.

Per aprire una focacceria è obbligatorio richiedere l’iscrizione al registro delle imprese artigianali e chiedere l’apertura di una partita Iva. Inoltre, per legge è necessario essere in possesso dell’autorizzazione della Asl, visto che il locale deve essere idoneo e deve rispondere alla normativa sulla sicurezza nei posti di lavoro. La Asl effettua dei controlli di tipo sanitario per verificare che siano state rispettate le disposizioni igienico-sanitarie. Il locale, per legge, deve avere una canna fumaria e una superficie idonea.

La focacceria può avere o no la licenza di somministrazione; con questa licenza si ha l’autorizzazione a vendere bevande. Se la focacceria non ha la licenza di somministrazione si può optare per un distributore automatico di bevande, gestito da terzi.

Se si pensa di assumere del personale, è importante che sia dotato del libretto sanitario, questa regola vale sia per coloro che si occupano della vendita al pubblico sia per coloro che stanno in cucina.

Per aprire una focacceria è bene ricorrere ad un commercialista per la contabilità e per il disbrigo delle pratiche burocratiche. Inoltre, è bene iscriversi alle associazioni di categoria.

Il personale deve essere in possesso di una buona formazione; esistono numerosi corsi professionali che forniscono delle nozioni tecniche per la scelta delle materie prime e per l’utilizzo dei macchinari.

Per aprire una focacceria è fondamentale un investimento iniziale, utile per acquistare le attrezzature, il locale, le insegne e le materie prime.

I macchinari indispensabili sono il forno, l’impastatrice, la bilancia, il frigorifero idoneo; soprattutto se si è agli inizi si può pensare ad acquistare attrezzature di seconda mano ma che siano in buone condizioni. Inoltre, bisogna considerare tutte le altre attrezzature indispensabili per friggere, infornare o friggere.

Tra gli acquisti, bisogna considerare il bancone per l’esposizione che deve essere riscaldato e il registratore di cassa; da considerare anche l’onore delle pulizie.

Il locale può essere acquistato o affittato ma, l’importante è che abbia una buona ubicazione; sono da preferire quelli posti nei centri storici, in prossimità delle scuole o nei grossi centri commerciali.

Il locale deve avere uno spazio per la cucina e uno per consentire il consumo in loco della focaccia; bisogna puntare a locali dotati di una grande vetrina. All’interno è necessario predisporre qualche tavolino, delle sedie, un bancone con una vetrina, dove si possono sistemare i vari tipi di focacce. Non bisogna dimenticare la cassa, i servizi igienici e lo spazio per la cucina.

La focacceria deve essere dotata di un’insegna visibile e all’esterno è bene posizionare un cartellone con l’elenco dei prodotti e i prezzi. L’insegna e il locale devono essere caratterizzati da un logo riconoscibile e simpatico.

Una buona focacceria fornisce anche altri produzioni come prodotti fritti e tipici del particolare territorio dove si apre il locale; una buona idea è quella di impiegare i prodotti del territorio.

La pubblicità è di fondamentale importanza; cartelloni, volantinaggio e promozioni per farsi conoscere.

Prima di aprire una focacceria è bene aver accumulato una solida base di esperienza; questa si può ottenere facendo stage ed imparando il lavoro in bottega. Molte focaccerie sono aperte da panettieri o da persone che hanno lavorato in locali come pizzerie e forni.

0 pensieri su “Aprire una focacceria”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *