Aprire una casa d’aste

casa d asteLe case d’asta sono delle società che si occupano di vendere oggetti all’asta. In genere, ogni casa predilige un certo tipo di prodotto ma, ogni oggetto può essere trattato. Infatti, sempre più spesso si acquistano non soltanto oggetti d’antiquariato ma anche immobili.

Le aste sono un’attività molto antica; le più antiche si tenevano per la vendita e l’acquisto degli schiavi.

Esistono svariate case d’asta che si occupano solo di alcuni settori; molte di queste hanno alle spalle una storia molto antica.

Le case d’asta vendono gli oggetti dopo averli stimati e aver deciso quando metterli all’asta. Le aste sono pubbliche e vi possono partecipare tutti. Coloro i quali sono interessati ad acquistare devono effettuare una registrazione, in maniera che possano partecipare alle contrattazioni.

Vendere nelle case d’asta è sicuro e garantisce una buona quotazione dell’oggetto venduto.

Per aprire una casa d’asta è necessario richiedere una partita IVA e comunicare al comune l’avvio dell’attività.

E’ anche obbligatorio richiedere l’iscrizione al registro delle imprese.

Inoltre, è necessario avere del personale che sia in grado di valutare e stimare i pezzi trattati. Non è raro il caso in cui, in case d’asta che si occupino di oggetti d’antiquariato, vi lavorino architetti e altro personale altamente qualificato.

Le case d’asta possono piazzare gli oggetti in differenti modi, sia on line, che telefonicamente che dal vivo. Quest’ultima opzione è quella più utilizzata e prevede la presenza reale degli ipotetici acquirenti.

Le aste su internet sono piuttosto comode e permettono di vendere con facilità qualsiasi oggetto; esistono numerosi siti dedicati solo alle aste che comprendono beni di ogni tipo. Su internet, gli acquirenti fanno delle proposte al ribasso e chi riesce ad offrire il prezzo meno caro ha il bene in oggetto.

Questo significa che secondo il tipo di casa d’asta che si intende avviare, cambiano di molto le necessità e i requisiti. Se per le case d’asta on line è necessario avere uno spazio web e farsi conoscere dal popolo della rete. Per le case d’aste tradizionali, invece è fondamentale avere una sede fissa e un luogo adeguato dove poter espletare l’asta.

Per una casa d’aste è sempre bene specializzarsi in un determinato settore, in modo da poter selezionare il personale da impiegare.

Per poter avviare una casa d’aste è fondamentale avere a disposizione un buon budget da investire per adibire i locali, arredarli e per organizzare i cataloghi e l’attività delle aste.

Le case d’aste organizzano un certo numero di aste ogni anno; prima dell’asta vera e propria il potenziale compratore ha la possibilità di visionare gli oggetti in modo da valutare precisamente ogni singolo pezzo.

Le visite permettono di capire in che stato di conservazione si trova il pezzo e quale sia la sua qualità e il suo ipotetico valore.

Se invece, non si può visitare l’esposizione direttamente, è possibile chiedere il parere degli esperti delle case d’aste.

Le case d’aste si occupano anche di preparare i cataloghi che spesso si possono reperire anche on line.

Molto importante è la figura del banditore che si occupa di fare una stima dei beni e di far innalzare le offerte degli acquirenti.

Il banditore deve aver conseguito un diploma di maturità presso un istituto d’arte o presso un altro istituto similare. In seguito deve aver perfezionato le sue conoscenze con un diploma di laurea oppure svolgendo dei tirocini formativi. In alcuni casi i banditori sono laureti in architettura. Un buon banditore, possiede grandi doti di analisi e soprattutto ha un’ottima preparazione culturale e specifica.

In una casa d’aste è fondamentale avere un’ottima tenuta della contabilità e del valore dei beni in vendita.

E’ importante che in una casa d’aste vi lavorino dei professionisti in grado di dare un’attenta valutazione dei beni; se si tratta di oggetti d0antiquariato è bene che il personale abbia una formazione precisa e che abbia una certa esperienza, maturata presso gallerie d’arte e negozi di antiquariato.

Le aste che si tengono in rete, vendono oggetti di qualsiasi tipo, invece le case d’aste con una sede fissa si occupano soprattutto di oggetti particolari, che in alcuni casi provengono da collezioni private.

Il settore dei beni immobiliari è soprattutto quello relativo alle aste fallimentari, che sono curate dai tribunali per mettere in atto dei provvedimenti di legge.

0 pensieri su “Aprire una casa d’aste”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *