Lavoro stagionale all’estero

Il lavoro stagionale: diversi tipi di lavoro all’estero

Un’opportunità interessante ma decisamente formativa dal punto di vista delle esperienze di vita e di lavoro fuori dal suolo italiano può essere quella di dedicarsi ad un tipo di lavoro “stagionale”, ovvero un lavoro che non è un vero e proprio lavoro dal punto di vista dei tempi, ma che può dare un’idea di quella che è l’esperienza di vita nel paese in cui si sceglie di andare a lavorare.

Il lavoro stagionale all’estero è un tipo di lavoro che si svolge generalmente in periodi di vacanza, sostanzialmente in periodi estivi: può essere il lavoro dell’animatore sulle navi da crociera, il cameriere presso un ristorante tedesco, l’assistente cuoco in un ristorante spagnolo o ancora lavoro stagionale nel campo dell’agricoltura. Quest’ultimo è offerto generalmente dalle nazioni come la Francia e la Spagna, ed offre sicuramente delle ottime opportunità non solo per imparare una lingua diversa dalla propria in maniera del tutto gratuita, ma anche di fare un’esperienza diversa entrando in contatto con lo stile di vita di un paese diverso nel quale magari si sta pensando di trasferirsi e di andare a vivere.

Vediamo quindi insieme alcuni esempi di lavoro stagionale all’estero, che possono essere molto utili per compiere i primi passi in una realtà sociale ed economica diversa da quella di appartenenza.

Lavoro stagionale in ambito agricolo in Spagna

Un tipico esempio di lavoro stagionale all’estero che si sta profilando negli ultimi anni è quello del lavoro in campo agricolo soprattutto nelle coltivazioni biologiche, nel quale si può prestare il proprio servizio in cambio di vitto e alloggio: in questi casi (un lavoro di questo tipo è per esempio possibile in Spagna), si richiede una conoscenza di base della lingua e requisito indispensabile è aver compiuto 17 anni di età, e, fattore molto importante, per questo tipo di lavoro viene reclutato solo chi è realmente interessato alla coltivazione biologica e non chi vorrebbe lavorare solo per imparare lo spagnolo. Per ottenere maggiori circa il lavoro stagionale in ambito agricolo in Spagna è possibile contattare l’azienda Coordinadora de Agricultura Ecologica, Apartado 2580, 08080 Barcelona.

Lavoro stagionale in ambito agricolo in Francia

Un altro esempio di lavoro stagionale in ambito agricolo è quello che si può svolgere in Francia, in cui gli ambiti ed i settori in cui è possibile prestare il proprio servizio sono tra i più disparati, dalla raccolta di mele alla vendemmia, dalla raccolta del mais a quella dei pomodori, dalla raccolta di foglie di tabacco a quella di fragole e ciliegie, eccetera. Requisito indispensabile per questo tipo di lavoro è necessariamente quello di avere un buon spirito di adattamento, visto che in molti casi la paga è a cottimo e non tutte le aziende offrono anche vitto e alloggio. Inoltre, il lavoro è molto duro e non lascia moltissimo tempo libero per sé, ma vale comunque la pena di provare un’esperienza del genere se si sta pensando di trasferirsi e lavorare fuori Italia. Per ottenere maggiori informazioni, si può contattare il Centre d’Information et de Documentation Jeunesse di Parigi (101 quai Branly, 75015 Paris, tel. 0039.1.44491200), al quale richiedere tutti gli indirizzi delle aziende che offrono questo tipo di lavoro.

Lavoro stagionale sulle navi da crociera

Parlare di questo tipo di lavoro stagionale significa sostanzialmente aprire una grossa parentesi sul lavoro stagionale all’estero, visto che sulle navi da crociera sono moltissime le occupazioni richieste ed i lavori che è possibile svolgere. Dall’animatore turistico per bambini alla baby sitter, dal musicista al cantante, dal cameriere all’infermiere, i lavori stagionali che si possono svolgere sulle navi da crociera sono tra i più disparati. Requisito indispensabile per questo tipo di lavoro è chiaramente quello di conoscere la lingua inglese, senza la quale è praticamente impossibile svolgere un qualsivoglia lavoro che abbia come principale attività il contatto con il pubblico. Ovviamente, vale anche in questi casi la regola dei normali requisiti richiesti per lo svolgimento delle attività per le quali ci si candida: non ci si può candidare per fare il personal trainer se non si hanno i requisiti adatti, eccetera. Il consiglio in questi casi è quello di contattare con un certo anticipo (magari anche due o tre mesi prima) le compagnie navali per presentare la propria domanda ed inviare la propria candidatura.

Come trovare occupazione nel lavoro stagionale

Le possibilità sono tra le più svariate:

  1. Si può trovare occupazione in questo campo attraverso l’iscrizione ad agenzie di lavoro presenti nel nostro paese oppure attraverso l’Informagiovani del proprio comune di residenza;
  2. Il lavoro stagionale può essere ricercato anche attraverso una semplice ricerca su internet, magari digitando su un motore di ricerca le parole “lavoro stagionale” seguite dalla città o dal paese in cui si vuole andare a lavorare per un breve periodo;
  3. Il terzo modo interessante per trovare un lavoro stagionale è quello di contattare direttamente l’azienda presso la quale ci si vuole candidare, premunendosi di scrivere un curriculum vitae o/e una lettera di presentazione nella lingua del paese in cui ci si propone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *