Lavorare in Ryanair

Il colloquio con Ryanair

RyanairLavorare per Ryanair diventa decisamente più interessante se questo lavoro ci permette anche di viaggiare e di visitare posti sempre nuovi, arricchendo così il nostro bagaglio culturale e linguistico e visitando città sempre diverse facendo conciliare il lavoro con la passione per i viaggi e per il turismo.

Una situazione simile è possibile soprattutto con il lavoro sui voli di linea, ovvero il lavoro di hostess o stewart di volo, che permette di lavorare – e quindi di guadagnare – seguendo la passione per i viaggi e potendo così visitare mete turistiche interessanti sotto ogni profilo.

Precedentemente abbiamo preso in considerazione la compagnia aerea Ryanair- nata nel 1985 e messa in piedi dalla famiglia Ryan con un capitale di 1 sterlina, e adesso una delle più famose compagnie di voli low cost – che permette, in alcuni periodi dell’anno, di candidarsi per il lavoro di “cabin crew” – diviso tra “flight attendants”, “air stewards”, “stewardesses” – e di ottenere la possibilità di lavorare per la compagnia aerea irlandese e di fare carriera.

Come ottenere un colloquio con la Dalmac, che è la società che si occupa di selezionate i candidati per il cabin crew?

Fermo restando che i candidati devono avere dei requisiti fisici e tecnici richiesti dalla società – vi rimandiamo all’articolo precedente per ottenere maggiori informazioni sui requisiti richiesti – è importante anche mettere in chiaro che, una volta superato il colloquio per svolgere questo lavoro, bisognerà comunque seguire un corso, e solo superando l’esame finale di questo corso si può giungere al contratto di lavoro con Ryanair.

Collegandosi al sito della società Dalmac – all’indirizzo http://www.dalmac.ie/ – si possono ottenere maggiori dettagli sul tipo di lavoro da svolgere, sui requisiti e sulle date e località in cui vengono svolti i colloqui per accedere al corso di formazione per diventare “cabin crew”.

Il primo passo da fare, quindi, è quello di candidarsi seguendo direttamente il modulo presente all’indirizzo http://www.dalmac.ie/apply-now.php, in cui viene richiesta una candidatura “informativa”, che serve alla società per inserire i potenziali lavoratori nella propria banca dati ed inviarvi periodicamente le newsletter relative ai colloqui di candidatura.

Nell’apposito modulo vanno quindi inserite informazioni veritiere e reali, tra cui i dettagli personali e i dati anagrafici; i contatti utili ad esser richiamati dalla società; informazioni sulle vostre attitudini e sulla formazione scolastica ottenuta negli anni, con particolare riferimento alle competenze linguistiche (che sono essenziali per lavorare con Ryanaiar), ed eventuali maggiori informazioni sulle caratteristiche fisiche e sulle prospettive di lavoro che si hanno (per esempio, bisogna dichiarare se si soffre di qualche particolare patologia come asma, vertigini, diabete, epilessia), dichiarando cosa ci si aspetta da questo lavoro e quanto si è disposti a fare sacrifici per ottenerlo (e per mantenerlo).

Infine, nel modulo di contatto è bene anche inserire più informazioni possibili in merito alle esperienze di lavoro passate – magari quelle a contatto con il pubblico o esperienze delle quali si è particolarmente orgogliosi – e dare la propria disponibilità ad un eventuale trasferimento su una base straniera.

Una volta compilato il modulo, bisogna attendere “la chiamata” da parte della Dalmac, che invierà periodicamente informazioni sui colloqui e sulle date in cui essi si svolgeranno. È importante, in questa fase, che diate anche le vostre preferenze sulle città nelle quali vorreste svolgere il colloquio, in modo da esser chiamati solo per quelle determinate località.

Il colloquio

Una volta chiamati per effettuare il colloquio, bisogna recarsi nella data stabilita a sostenere “l’intervista”, ovvero una sorta di discussione (in inglese), con i selezionatori della Dalmac. Nel corso di questo colloquio verrà approfondito quanto è stato già scritto in fase di candidatura nel modulo attraverso il sito, con maggiore interesse soprattutto alle esperienze di lavoro precedenti, alla motivazione che spinge a svolgere il lavoro di assistente di volo, alla disponibilità ai trasferimenti, eccetera.

Durante il colloquio è bene indossare abiti consoni ad un normale colloquio di lavoro ed assumere un atteggiamento ed un comportamento il più professionale possibile. Al termine di questa prima fase, nel giro di qualche giorno si viene ricontattati dall’azienda per avere la risposta: nel caso di risposta positiva, si inizia il corso per lavorare presso Rayanair, al termine del quale, una volta superato un esame, si può iniziare a lavorare per la compagnia aerea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *