Concorso per 15 coadiutori alla Banca d’Italia

La Banca d’Italia ha bandito un concorso per 15 coadiutori da destinarsi in varie città d’Italia, dal nord al sud.
In particolare la selezione si rivolge a personale interessato a rimanere stabilmente presso la sede scelta.
Il bando di concorso prevede l’assunzione di 15 coadiutori per l’analisi economica territoriale delle filiali della Banca d’Italia (GU n. 16 del 28-2-2012 ).
Con i seguenti concorsi si ricerca personale formato e discipline economiche e politiche presso le unita’ di analisi e ricerca economica e territoriale:
n.2 Coadiutori per Milano
n. 1 Coadiutore per Trento
n. 1 Coadiutore per Trieste
n. 1 Coadiutore per Firenze
n. 1 Coadiutore per L’Aquila
n. 1 Coadiutore per Campobasso
n. 2 Coadiutori per Napoli
n. 1 Coadiutore per Bari
n.1 Coadiutore per Potenza
n. 2 Coadiutori per Catanzaro
n. 1 Coadiutore per Palermo
n. 1 Coadiutore per Cagliari

Per partecipare sono richiesti i seguenti requisiti:
Laurea specialistica/magistrale, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti classi:
scienze economico-aziendali (S84 o M77);
scienze dell’economia (S64 o M56);
scienze economiche per l’ambiente e la cultura (S83 o M76); finanza (S19 o M16);
statistica demografica e sociale (S90);
statistica economica, finanziaria ed attuariale (S91);
statistica per la ricerca sperimentale (S92);
scienze statistiche (M82);
scienze statistiche attuariali e finanziarie (M83);
metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi
ingegneria gestionale
matematica
fisica
giurisprudenza
scienze della politica

I vincitori del concorso dovranno svolgere, in accordo con l’Amministrazione centrale, area di ricerca economica e relazioni internazionali, ricerca sui temi di economia territoriale e di analisi dei fenomeni economici e finanziari a livello locale. Sarà loro compito curare le relazione con gli imprenditori del territorio e svolgere le analisi statistiche condotte dalla Banca d’Italia. Dovranno produrre le pubblicazioni economiche della Banca stessa a livello regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *