Come diventare hostess di volo

hostessUna delle passioni di moltissime persone è al giorno d’oggi sicuramente quella relativa al turismo e più in particolare ai viaggi: se poi, grazie proprio a questa passione, si può ricavare un lavoro, tanto di guadagnato.
Sono infatti sempre di più soprattutto le giovani donne che, una volta terminati gli studi, scelgono di seguire la propria passione e la propria affinità con i viaggi e di diventare hostess di volo: un lavoro che possiamo definire a grandi linee molto ben strutturato e sicuramente molto interessante, ma che non tutte le persone effettivamente riescono a svolgere.
A differenza, infatti, del lavoro di assistente di terra, per svolgere il mestiere di hostess di volo vengono richiesti dei requisiti spesso molto più strutturati e le compagnie aeree, seppur con le dovute differenze, difficilmente sono disposte a chiudere un occhio sui requisiti da loro richiesti.
Generalmente, vi è un particolare interesse soprattutto verso il lato estetico della persona, che dovrà rispondere a delle richieste particolari in fatto di altezza, di peso e di corporatura, e che dovrà essere sempre di bella presenza; inoltre, non si disdegna una reale predisposizione al volo, e soprattutto una buona flessibilità in fatto di orari e di eventuali tratte future che verranno proposte.
Ad ogni modo, ogni compagnia aerea sceglie di seguire degli standard ben definiti, che non sono pertanto uguali e validi per tutti. Vediamo insieme qualche esempio soprattutto paragonando due compagnie di volo molto comuni, Alitalia e Ryanair.
Requisiti richiesti da Alitalia per diventare assistente di volo presso la compagnia:
·    Bella presenza;
·    Età compresa tra i diciotto e i ventotto anni;
·    Statura minima: 1,65 per le donne e 1,72 per gli uomini;
·    Titolo di studio minimo: diploma di scuola media superiore;
·    Attitudini e conoscenza delle lingue, italiano ed inglese con preferibile conoscenza di una terza lingua;
·    Assenza di tatuaggi e piercing visibili;
·    Buone capacità natatorie;
·    Preferibile esperienza lavorativa maturata nel settore turistico e/o a contatto con il pubblico.
Attualmente, collegandosi direttamente sul sito ufficiale di Alitalia, è possibile inviare direttamente il curriculum nella sezione “Chi siamo”, scegliendo tra i diversi ruoli proposti dalla compagnia aerea.
Requisiti richiesti da Ryanair per diventare assistente di volo presso la loro compagnia:
·    Esperienza nel contatto con il pubblico precedentemente maturata preferibilmente nel medesimo settore o comunque nel settore turistico;
·    Bella presenza;
·    Flessibilità e disponibilità a lavorare su turni;
·    Maggiore età;
·    Statura minima 1,57 con un peso proporzionale all’altezza;
·    Buona conoscenza della lingua inglese, sia scritta che orale;
·    Passaporto valido per i paesi UE;
·    Disponibilità a trasferimenti;
·    Personalità flessibile, vivace e buona capacità di affrontare le sfide ed il lavoro in squadra.
Ogni anno, per un certo periodo di tempo, la Ryanair è solita effettuare delle giornate di screening, ovvero di valutazione delle persone che hanno proposto la loro candidatura attraverso l’iscrizione al sito ed alla newsletter e l’invio del loro curriculum.
Una volta selezionati per il colloquio conoscitivo – che può svolgersi in diverse città italiane, non necessariamente nella propria città di residenza o domicilio – ci si deve presentare secondo gli orari e i modi stabiliti dalla compagnia, ed affrontare il colloquio di valutazione.
Se la selezione ha un buon esito, si può venire ricontattati per un secondo colloquio conoscitivo e per definire il contratto, che tuttavia prevede un corso di una durata variabile in una delle 44 basi Ryanair.
Per diventare hostess di volo, è quindi necessario prima di tutto scegliere la compagnia aerea alla quale proporsi, seguendo tutte le informazioni presenti sui diversi siti delle compagnie di volo, generalmente presenti nelle sezioni “Chi siamo” o “Lavora con noi”.
Va da sé che chi vuole diventare assistente di volo certificato dovrà comunque seguire un corso e superare un esame, al termine del quale potrà finalmente lavorare e seguire quindi le proprie attitudini e la propria passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *