Come aprire un parrucchiere: qualificazione e professionalità

negozio parrucchiereUna delle attività imprenditoriali che potrebbe godere di maggiore fortuna è senz’altro quella legata al settore estetico ed è in particolare il negozio di parrucchiere: questo perché, come sicuramente risulta normale ad ognuno di noi, le persone sono sempre molto disposte a spendere del denaro non solo per un fattore meramente estetico ed esteriore (ovvero per apparire più belle ed attraenti), ma anche per sentirsi a proprio agio con sé stesse e con gli altri.
Pertanto, se state riflettendo riguardo la possibilità di avviare un’attività imprenditoriale e non sapete quale idea possa fare al caso vostro, oggi dedichiamo una parte speciale ad una attività decisamente vecchia e conosciuta ma che sicuramente non conosce crisi (o meglio, ne è colpita in maniera minore rispetto ad altri settori).
Stiamo parlando in particolare dell’attività di parrucchiere: si tratta di un negozio dove potrete dare spazio alla vostra creatività ed alla vostra personalità sia dal punto di vista dell’arredamento e dell’accoglienza, sia dal punto di vista dei servizi che andrete ad offrire ai vostri clienti.
Quali sono allora i passi da compiere per aprire un negozio di parrucchiere? Quali i consigli di carattere pratico e tecnico soprattutto per chi si trova alle prime armi e non saprebbe “dove mettere le mani”? Può essere utile stilare una lista di pro e contro, un business plan e mettere in atto un’attività di marketing e di promozione? Come essere unici rispetto agli altri?
Prima di tutto, come accade per molte altre attività imprenditoriali, non ci si può in nessun caso improvvisare parrucchieri: proprio perché la gente è sempre molto attenta al proprio lato estetico, al proprio apparire ed alla propria bellezza, bisogna infatti tenere conto delle spese e degli investimenti che servono per rendere funzionale e seria la vostra attività.
Se voi stessi non siete dei parrucchieri e non avete quindi mai frequentato una scuola per parrucchieri e non avete pertanto alcun attestato che garantisca la vostra capacità di svolgere questo lavoro, è importante andare alla ricerca di un personale serio e qualificato che possa aiutarvi in questa impresa: la professionalità è una delle carte vincenti in fatto di attività ed imprese, soprattutto se parliamo di cura della persona come in questo caso, in cui gli errori e l’inesperienza possono causare gravi danni di immagine al proprio negozio ed alla propria attività.
Se decidete quindi di avviare un negozio di parrucchiere, all’interno della vostra attività ci dovranno essere almeno due parrucchieri qualificati, che possano svolgere i lavori più “delicati” (come appunto il taglio, il colore, i colpi di sole e le meches), e che appunto si occupino anche di insegnare ad eventuali praticanti i trucchi del mestiere.
Non è necessario che nel vostro salone siano presenti solo ed esclusivamente parrucchieri preparati e dotati di massime doti e professionalità, ma l’importante è contare proprio sull’aiuto di qualche esperto sia per avviare l’attività sia per mantenere sempre alta e viva la fidelizzazione dei clienti, che in un primo momento possono sentirsi intimoriti se non possono contare su personale qualificato ed esperto.
Chi andrebbe mai a farsi tagliare i capelli da qualcuno di cui non ha alcuna certezza sulla sua professionalità e preparazione?
Le possibilità per aprire un negozio di parrucchiere sono tante, e la decisione su quale tra le diverse opportunità scegliere spetta non solo a voi, ma anche al vostro budget ed all’investimento che volete o potete utilizzare.
Infatti, potrete scegliere se aprire questa attività in franchising, sfruttando il nome di un marchio conosciuto ed affidabile; aprire questa attività in proprio, con le vostre forze; aprire un salone di parrucchiere aperto ad altri eventuali parrucchieri imprenditori che, con i loro propri rifornimenti, avranno accesso al salone pagando una quota affittuaria ma essendo totalmente indipendenti dal proprietario finale.
La scelta è decisamente ardua ma è importante capire cosa si vuole ottenere dal proprio negozio e cosa si vuol fare della propria attività per decidere che sorte dare al proprio salone.
Nel caso in cui si decida di avviare un salone per parrucchiere solo con le proprie forze (e quindi non in franchising) bisogna infatti mettere in conto delle situazioni e delle alternative (ma soprattutto degli investimenti!) diversi rispetto alla scelta di aprire un negozio in franchising.
L’unico consiglio che in questo caso si può dare è quello di valutare i pro ed i contro di ogni possibilità e scegliere poi la strada più consona alle proprie aspettative ed esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *