Come aprire un negozio di parrucchiere: consigli pratici

parrucchiereIn un momento di particolare crisi economica, ci si chiede spesso quali possano essere i settori e le nicchie di mercato a cui affidarsi nel caso in cui si voglia e si desideri avviare una propria attività. Riflettendo e dando uno sguardo a ciò che accade ai negozi, alle attività ed alle piccole e grandi imprese, balza subito all’occhio che uno tra i settori meno intaccati dalla crisi è senza dubbio il settore dell’estetica, ed oggi affrontiamo in particolare una delle attività maggiormente fortunate in questo settore, che è il negozio di parrucchiere.
In particolare, ciò a cui oggi ci vogliamo dedicare è tutta la parte pratica che possa essere utile a chiunque abbia bisogno di consigli per aprire un negozio di parrucchiere, in primo luogo per rendere questa attività davvero funzionale e soprattutto interessante come o più di altre: poiché infatti si tratta di un settore ormai abbastanza saturo, prima di buttarsi a capofitto in un’avventura di questo tipo, occorre fare alcune considerazioni di carattere pratico.
Prima di tutto, se il proprio desiderio è quello di aprire un negozio di parrucchiere in una zona in cui già effettivamente ve ne siano parecchi, sarebbe il caso di rifletterci bene o comunque di studiare un business plan affinché sia più semplice pianificare l’attività di marketing per sviluppare e per tenere in vita il proprio progetto: l’ideale sarebbe, in teoria, riuscire a piazzare la propria attività – ma questo è valido un po’ per tutti i tipi di negozi e di attività imprenditoriali e commerciali – in un luogo sì centrale, sì conosciuto, sì di facile raggiungibilità, ma dove in effetti non vi siano troppi pericoli di concorrenza.
Laddove ciò non sia possibile, è allora importante offrire al proprio pubblico e soprattutto alla propria clientela una vasta gamma di scelta, sia di prodotti e di possibilità, sia di attrazioni: questo può avvenire non solo attraverso un costante e sempre aggiornato piano di pubblicità e di promozione – per esempio grazie al volantinaggio, o alla presenza costante ed aggiornata di un sito Internet, o ancora, la presenza di inserzioni sui social network più conosciuti e frequentati – ma anche per mezzo di offerte e promozioni, in modo da invogliare la clientela a frequentare il proprio negozio e ad attuare il preziosissimo passaparola.
Via libera quindi a piani promozionali che se in un primo momento possono farvi pensare ad uno spreco o ad una perdita di denaro, in realtà possono essere la carta vincente per farvi emergere rispetto ad altre attività e ad altri negozi. Qualche esempio?
Uno sconto “famiglia”, grazie al quale si possa ottenere una certa percentuale di sconto portando nel negozio uno o più amici e/o familiari; una piega gratuita ogni dieci trattamenti; un taglio gratis ogni dieci colori, e così via.
Come detto, ciò può sembrare controproducente soprattutto all’inizio, quando, dopo aver investito parecchio tempo e denaro nel proprio negozio, ci possa sembrare poco utile se non addirittura denigratorio applicare sconti e promozioni, ma in realtà non lo è affatto: così facendo, infatti, si riesce ad attirare nella propria rete un sempre maggior numero di clienti che, se resteranno soddisfatti dal vostro lavoro, non solo ritorneranno, ma porteranno con sé altre persone, ingrandendo così la cerchia della vostra clientela che nel tempo diventerà sempre più affezionata.
È per questo motivo, che oltre a mantenere sempre questo atteggiamento “easy” nei confronti del cliente, non si può rinunciare in alcun modo alla professionalità ed alla cortesia: il vostro negozio dovrà infatti essere conosciuto ed apprezzato non solo per le vostre promozioni, per gli sconti ed i prezzi non troppo elevati rispetto alla concorrenza, ma anche per la professionalità di cui si vestono i parrucchieri e gli hair stylist.
Inoltre, ricordate sempre che il miglior motto del proprietario di un locale è che “il cliente ha sempre ragione”, perciò, trattate i clienti con gentilezza, disponibilità e cordialità, e vedrete che nel tempo sarete ricompensati.

0 pensieri su “Come aprire un negozio di parrucchiere: consigli pratici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *