Apro un’attività: in cosa investo?

Quando si decide di aprire un negozio, o comunque più in generale di avviare un’attività, è molto importante gestire il tutto in maniera equilibrata informandosi per tempo sia per evitare di incappare in antipatiche beghe burocratiche, sia per non cadere nella trappola del “volere tutto e subito”.
Mai come in questo caso, infatti, la parola d’ordine per raggiungere il tanto desiderato successo è “pianificazione”: non bisogna correre, non bisogna lasciarsi travolgere dall’entusiasmo, è invece molto importante agire con calma e ascoltare pareri di amici e parenti, che saranno poi sicuramente i primi potenziali clienti della propria attività, ma attenzione a valutare attentamente anche i pareri espressi, che anche se fatti in buona fede potrebbero non essere corretti, quindi le idee raccolte vi serviranno esclusivamente come “termometro” della situazione, a meno che non siano state espresse da professionisti del settore.
Un punto fondamentale da sfatare è quello legato al denaro, o, per meglio dire, all’investimento che si andrà a fare: partendo dal presupposto che non è assolutamente corretto pensare che spendere più soldi equivalga sempre ad avere un’attività più ricca e di successo, soprattutto se si dispone di un budget limitato è bene capire in cosa è più importante investire il proprio denaro, almeno inizialmente.
Inoltre, quando parliamo di investimento, non si intendiamo solo il denaro investito, ma anche utilizzare a favore dell’attività che si intende avviare, il proprio tempo, la propria passione, le proprie capacità: un investimento a tutto tondo, che renda sempre più completa e varia la vostra attività.
Un altro punto da considerare quando si vuole aprire un’attività, è il personale: è chiaro che, soprattutto se si hanno delle risorse economiche limitate, non è sempre facile avvalersi di personale adeguatamente preparato o che abbia già di suo un certo bagaglio di esperienza nel settore, anche perché la professionalità spesso si paga. Allora cosa fare? Rinunciare sin dall’inizio ad avere un’attività in cui il lavoro venga svolto da persone competenti e preparate? Assolutamente no.
Si può decisamente giungere ad un compromesso: la formazione è molto importante per il personale, perché la professionalità è spesso garanzia di successo, ed i risultati saranno sicuramente maggiori se vi affiderete a persone competenti. Certo, potreste inizialmente affidarvi all’aiuto di amici e parenti, ma se non hanno una benché minima preparazione nel settore, non è sicuramente la stessa cosa. In tal caso, valutate bene i costi di un eventuale corso di formazione, e soprattutto “sporcatevi le mani in prima persona”. In questo modo avrete sicuramente assicurato all’attività una certa dose di professionalità, ed a voi stessi una minore spesa: l’importante, in fondo, è crescere bene e far crescere bene la propria attività.
Investite anche nella pubblicità: soprattutto se il vostro locale si trova in un luogo, ad esempio, periferico, e quindi poco battuto e poco frequentato, sarà difficile che la gente lo possa notare senza un minimo di pubblicità. Create un evento che coincida con l’inaugurazione dell’attività, non fate mancare un ottimo rinfresco, fate stampare tanti biglietti da visita e tanti volantini, e soprattutto cercate di creare un contatto con tutti i vostri ospiti: avrete mosso un primo ma importantissimo passo nel mondo della pubblicità, e se la serata sarà di successo, avrete buonissime probabilità che lo possa diventare anche il vostro locale.
Almeno all’inizio, proponete dei coupon o dei voucher di sconti e promozioni: questo alletterà il cliente e, se sarà soddisfatto del servizio prestato, avrà sicuramente voglia di tornare nel vostro locale una seconda volta, anche senza alcuno sconto. E’ importante lanciare il prodotto ma mai sottovalutarlo.
Un ottimo modo per tenere sempre in aggiornamento la clientela sui servizi offerti dal vostro locale è quello di investire in un sito web: meglio ancora di opuscoli, volantini e biglietti da visita, la presenza su web della propria attività può essere di grande aiuto. Non siate avari di informazioni, fotografie, immagini e tutto ciò che possa servire a stuzzicare l’attenzione del cliente su di voi: se fatto bene – a tal proposito potrete avvalervi dell’aiuto di un professionista oppure creare un sito internet fai da te, non troppo difficile se si hanno almeno delle competenze base – questo è sicuramente un investimento che vi darà visibilità che, se sfruttato correttamente, porterà nuovi clienti al vostro business.

0 pensieri su “Apro un’attività: in cosa investo?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *