Come fare soldi insegnando qualcosa sul web

Sempre più persone navigano quotidianamente su  internet e mai più come adesso sarà possibile insegnare qualsiasi cosa di utile sul web. E ‘anche ormai appurato che gli insegnamenti di maggior successo sono quelle che risolvono uno specifico problema, desiderio o azione.

Oggi, grazie al web, si può insegnare qualcosa e venire pagati per farlo standosene comodamente seduti a casa. Ciò non è neanche lontanamente impossibile come si potrebbe pensare. E ‘solo una questione di applicare i passi che leggerete in questo post.

1)  Trovate qualcosa di utile da insegnare alla gente

I migliori argomenti da insegnare sono quelli in cui spiegate alla gente come risolvere un determinato problema o come realizzare un forte desiderio. Come regola generale, un buon argomento deve avere una certa concorrenza. Ci dovrebbe essere almeno un paio di siti didattici su ciò che si sta andando ad insegnare.

2) Trovate idee leggendo i titoli dei libri su Amazon

Questo è un ottimo modo per trovare un argomento. Basta andare su Amazon.com,  osservate con attenzione i titoli dei libri, la descrizione del libro e le sue recensioni. Si tratta di libri che vengono pubblicati da grandi aziende e tutti passano attraverso ricerche di mercato prima di essere pubblicati. Questo per voi sarà un dato molto importante  perché è come una conferma che le vostre informazioni  potrebbero essere richieste e quindi vi è un pubblico per il vostro argomento.

3) Vai di nicchia!

Vi suggerisco di evitare grandi mercati come la perdita di peso, perché c’è troppa concorrenza ed è molto difficile farsi notare. Invece, concentratevi su segmenti più piccoli del  mercato, se volete parlare di perdita di peso, ad esempio, parlate di come perdere peso per i giovani.

L’argomento può essere qualsiasi cosa che ha una domanda reale, come il modo per diventare un tester di giochi o come migliorare la vostra pronuncia inglese. Anche se è utile, non avrai bisogno di un educazione formale circa le cose che dovrai insegnare. Le persone non si preoccupano di diplomi, ma vogliono vedere i risultati.

4) Individua il tuo modello di insegnamento

Ci sono diversi tipi di modelli di insegnamento, il più semplice è quello di creare un  corso “passo-passo” di una durata fissa, che sia più completo possibile. Lo mettete online e cercate di vendere i vari pacchetti a dei prezzi fissi. Chiaramente all’inizio dovrete sbattervi un pò. Dovrete essere abili con il SEO, il SEM, i vari social network e le landing page per far si che arrivino i primi “alunni”. Il vostro corso dovrà abbondare di contenuti multimediali che dovrete consegnare in moduli settimanali ai vostri membri. Questa accoppiata con un forum e una bella newsletter può essere l’ambiente di apprendimento ideale.

5) Creare video tutorial

Anche se non funziona con tutti gli argomenti, i video e contenuti multimediali in generale, hanno un alto valore percepito, che è fantastico da usare come materiale di formazione. Utilizzate software come Camtasia e Power Point per creare video di alta qualità istruttiva. Prendetevi un microfono e parlate con la vostra voce reale, vi aiuterà a fidelizzare i vostri alunni!

6) Creare un forum

Ciò permetterà di migliorare il processo di apprendimento dei vostri alunni, ma tenete presente che può comportare un sacco di lavoro e solo quando disporrete già di alcuni membri si renderà davvero utile, altrimenti vi troverete a guardare un forum desolatamente deserto, che mal si porrà anche agli occhi del potenziale membro intenzionato a frequentare il vostro corso online.

Utilizzare i contenuti di marketing per attirare i visitatori

La commercializzazione dei contenuti è l’atto di creazione e condivisione di contenuti gratuiti, con l’obiettivo di trasformare i visitatori in acquirenti (membri, nel nostro caso). E ‘la tecnica migliore da utilizzare con un sito web atto all’insegnamento perché crea un flusso naturale dal gratuito all’ associativo e di conseguenza  aumenta le conversioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *