Come aprire una zupperia

Fare soldi con i nuovi business e trovare nuove opportunità di guadagno

Oggi parleremo di come aprire una zupperia . Le zupperie sono già un MUST all’estero, e pian piano si stanno diffondendo anche in Italia. In una società che si allontana sempre più dai cibi “spazzatura” e alla ricerca di cibi economici e salutari, aprire una zupperia può essere un business su cui puntare .

Prima di aprire una zupperia bisogna innanzitutto scegliere la “formula commerciale”, si può scegliere tra take – away, self service, oppure preferire la ristorazione classica con il servizio al tavolo. Le varietà di zuppe da poter offrire alla clientela sono molteplici, dai legumi alla carne, dal pesce alle verdure. Le zuppe possono essere etniche: come quelle africane, sudamericane o orientali,  oppure regionali o tradizionali, come il Cacciucco alla Livornese, la zuppa valdostana oppure la pappa col pomodoro. Chi intende aprire una zupperia ha davvero una vasta scelta di piatti da poter offrire.

Ovviamente con l’estate la zupperia si trasforma e le zuppe calde lasceranno il posto alle gustose zuppe fresche, come quelle spagnole, si offriranno quindi centrifughe a base di frutta e verdura. Chiaramente durante il periodo estivo, ma volendo anche durante la stagione invernale, si potrà integrare il menù di zuppe con prodotti freschi, affettati, insalatone, mozzarelle, ecc..

Una buon idea può essere anche introdurre nel menù “classico” anche alcuni prodotti per celiaci e segnalare il locale al circuito dell’ Associazione Italiana Celiachia.

Un altro consiglio è quello di offrire il servizio di consegna a domicilio, sia tramite telefono che mediante prenotazione su web.

PER APRIRE UNA ZUPPERIA DA ASPORTO :

Occorre:

  • Comunicazione Unica per l’avvio d’Impresa al Registro delle Imprese della Camera di commercio ,
  • La Camera di commercio ha il compito di comunicare all’ Agenzia delle Entrate , all’Inps , Inail .
  • Dia (dichiarazione di inizio attività) al Comune nel settore alimentare
  • Iscrizione all’albo delle imprese artigiane
  • Autorizzazione sanitaria dall’ASL
  • Certificazione HACCP
  • Libretto di idoneità sanitaria per il personale

I costi :

  • Locali : 40-50.000 €
  • Gestione (personale , affitto , prodotti , servizi (luce , acqua , gas , ecc) burocrazia) : 25-40.000 €
  • Ricavi : Considerato che il locale dovrà essere aperto in una zona di passaggio . Ideale vicino a uffici o centri abitati . Con 150-200 clienti giornalieri si dovrebbero raggiungere cifre come 1000 € al giorno con un 25-30 % sui ricavi .

PER APRIRE UNA ZUPPERIA CON SOMMINISTRAZIONE

Occorre:

Oltre che le comunicazioni e autorizzazioni sopra citate, l’ attività figurerà come pubblico esercizio. Ci vuole la licenza oltre che i requisiti professionali e morali dell’ex iscrizione al Rec .

I costi :

  • Locali: 60.000 €
  • Gestione: 50.000 € (locale più grande , più personale)
  • Ricavi: 40 % sul fatturato . Circa 8-10.000 € al mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *