I rimedi più comuni per combattere l’acne

Tutti sanno quanto è irritante e imbarazzante avere il viso coperto dall’acne, anche se esistono molti trattamenti per combatterla, ma non è facile trovare il trattamento più adatto alla propria situazione. Alcuni dei trattamenti includono dei battericidi, altri possono essere dei trattamenti naturali, o altrimenti può essere fatta una terapia ormonale.
Il metodo più diffuso al giorno d’oggi è quello di trattare l’acne con l’uso di un battericida. Questi sono prodotti ampiamente disponibili sul mercato e contengono una sostanza chimica nota come il perossido di benzoile. Il perossido di benzoile è un ossidante sostanzialmente mite. Funziona come un cheratolitico, cioè scioglie la cheratina che provoca il blocco dei pori della pelle. Inoltre, questo farmaco aiuta a prevenire la formazione di nuovi brufoli. I battericidi si trovano sotto forma di crema o di detergente per il lavaggio del viso. Le creme, generalmente, dovrebbero essere applicate sulla zona interessata due volte al giorno, ma non bisogna eccedere nell’uso, poiché potrebbero seccare ed irritare la pelle.
Se, invece, si preferisce trattare l’acne in modo naturale e casalingo è interessante sapere che ci sono una vasta varietà di rimedi naturali che possono aiutare la cura dell’acne. Alcuni dei più popolari rimedi includono Tea Tree Oil e Amamelide. Tea Tree Oil è un olio anti-batterico prodotto dalle foglie di un arbusto australiano chiamato Melaleuca Alternifolia e per un trattamento efficace è sufficiente metterne un po’ su un batuffolo di cotone e tamponare le zone colpite dall’acne. Sulla pelle si avrà come una sensazione di formicolio e una sensazione di freschezza. Amamelide è un ottimo astringente naturale che si può usare anche sulle pelli più sensibili. È anche possibile provare degli altri oli naturali, come l’olio di bergamotto e l’olio di lavanda, che sono sempre degli anti-batterici naturali. E per coloro che hanno la pelle grassa, è possibile utilizzare l’olio di legno di rosa, un olio naturale utile per ridurre la quantità di sebo prodotto dalla pelle.
Altrimenti, per combattere l’acne, si può anche ricorrere ad un trattamento ormonale, che però può essere utilizzato solo dalle donne. Infatti, bilanciare il livelli degli ormone nel corpo riduce la frequenza e l’intensità delle epidemie da acne. Le pillole anticoncezionali spesso riducono l’acne grazie alla combinazione controllata di estrogeno e progestinico, che sono particolarmente efficaci quando i livelli elevati di androgeni vengono rilevati nel sangue. I contraccettivi, tuttavia, hanno molti effetti collaterali, e dovrebbero essere presi solo con ad una prescrizione medica.
Tra tutti i trattamenti contro l’acne disponibili, i battericidi rappresentano sicuramente la soluzione più diffusa. Tuttavia, la quantità di persone che cercano i rimedi naturali contro l’acne è in forte aumento. Trovare il prodotto giusto e il trattamento per combattere l’acne più adatti a voi è in realtà solo una continua ricerca e prova di tutti quelli che possono essere i diversi tipi di trattamento.
In ogni caso è sempre consigliabile rivolgersi ad un dermatologo professionista, che con la sua esperienza saprà consigliarvi le cure più adatte a voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *