Pulizia della pelle affetta da acne

Per coloro che soffrono di acne si consiglia di lavare la pelle nella zona interessata due volte al giorno con acqua e detergenti delicati, per poi asciugare con panni puliti e morbidi.
Per chi soffre di acne sul viso è consigliabile consultarsi periodicamente con un dermatologo per ottenere la cura più adatta. Comunque, in linea di massima, per effettuare una pulizia profonda del viso, senza peggiorare l’acne, bisogna seguire dei piccoli accorgimenti.
? Pulizia quotidiana: bisogna utilizzare un detergente delicato in grado di rimuovere le tracce di trucco, le impurità e le cellule morte, senza irritare ulteriormente l’acne.
? Esfoliazione: aiuta a combattere l’acne, elimina le cellule morte aiutando così il rigenerarsi della pelle, ed inoltra aiuta l’eliminazione di piccole cicatrici. L’esfoliante apre i pori ed entra più in profondità di un qualsiasi detergente, così riesce a rimuovere più a fondo le impurità della pelle. Il prodotto, poi, deve essere rimosso delicatamente con spugne bagnate e con movimenti circolatori che rigenerano la pelle.
? Estrazione: solo un dermatologo professionista può, attraverso piccole incisioni, procedere alla pulizia per rimuovere l’infezione.
? Alta frequenza: consiste nell’utilizzo di uno speciale apparecchio ad alta frequenza che cauterizza, chiude i pori, igienizza e ossigena la pelle.
? Maschera: la maschera rimuove le impurità della pelle, ma bisogna fare attenzione a scegliere quella più adatta al proprio tipo di pelle.
? Schermo protettivo: è consigliabile utilizzarlo sempre per essere protetti tutti i giorni dai batteri e dalla luce del sole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *