Fototerapia

Nonostante i continui studi dimostrino che la luce del sole non fa altro che peggiorare l’acne, lo studio e l’applicazione della fototerapia hanno dimostrato come l’utilizzo di raggi ultravioletti, attraverso una luce blu emessa da specifiche lampade a fluorescenza e attraverso l’utilizzo di laser e led, possa aiutare la cura dell’acne.
E’ stato dimostrato che l’utilizzo della fototerapia, almeno due volte alla settimana, riduce del 64% le cicatrici lasciate dall’acne, e che questa percentuale aumenta considerevolmente nel caso in cui la terapia sia giornaliera.
Il meccanismo è semplice, la luce blu attiva le porfirine prodotte all’interno del batterio P. acnes che generano radicali liberi, e grazie alla continuità della terapia combattono i batteri fino ad eliminarli.
Questo trattamento è stato approvato della FDA (Food and Drug Administration) ed è un trattamento sicuro e non presenta effetti collaterali.
Dopo questa terapia la pulizia del viso con acne o della zona colpita dall’acne ha una durata leggermente più lunga di quella che dura di solito con gli antibiotici per via orale o con altri trattamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *