Cicatrici da acne

Un’infezione o un’infiammazione molto grave causata dall’acne, se non curata adeguatamente, può portare alla formazione di cicatrici. La quantità e la gravità delle cicatrici può variare a seconda della gravità dell’acne e della capacità della pelle di guarire. Alcune persone hanno una pelle con una naturale capacità di guarire molto velocemente e in modo da non lasciare cicatrici, mentre altre hanno una pelle più sensibile, che tende ad irritarsi facilmente ed a guarire più lentamente rischiando di lasciare più cicatrici. Soprattutto queste ultime persone dovrebbero prendere molte più precauzioni nella cura dell’acne, prevenendo soprattutto la formazione delle cicatrici e cercando così di ridurle al minimo, poiché solo una cura adeguata al momento giusto può evitare la formazione di queste cicatrici. E’ sempre consigliato non toccare o scoppiare punti neri o bianchi per evitare infiammazioni che poi saranno quelle a causare le cicatrici.
Fortunatamente, al giorno d’oggi, ci sono molte tecniche efficaci per ridurre o eliminare completamente queste cicatrici causate dall’acne che possono infastidire uomini e donne anche nella vita di tutti i giorni.

Tipi di cicatrici da acne

Ci sono diversi tipi di cicatrice causate dall’acne:
? Cicatrici a pozzetto dette “ice pick “ovvero cicatrici che possono essere puntiformi e sono molto piccole e profonde;
? Cicatrici dette “box scars”, che possono essere più o meno profonde, assomigliano a quelle lasciate dalla varicella;
? Cicatrici dette “rolling scars” che sono irregolari e profonde derivate dalle forme di acne più gravi;
? Cicatrici pigmentate quelle di colore rosa o marrone che rimangono sulla pelle come macchie;
? Cicatrici comunemente chiamate buchi o pozzi, praticamente piccoli fori nella pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *