Acne e pelle secca

Esistono fondamentalmente tre tipi di pelle: grassa, secca e normale. Tutti i tipi di pelle sono suscettibili all’acne e il grado di gravità dipende dalle varie condizioni. Ogni persona con la sua pelle, con il suo tipo di acne e a seconda della zona in cui l’acne ha colpito, avrà bisogno di diversi tipi di cura.
Una persona con la pelle secca può avere problemi con l’acne e l’inverno è il momento peggiore per l’inizio dei focolai. In questi tipi di pelle l’acne è più diffusa sottopelle piuttosto che in superficie e perciò sarà necessario seguire una cura quotidiana della pelle.
A seconda della stagione ci saranno diverse precauzioni da prendere per la cura della pelle.
In inverno l’idratazione della pelle è scarsa a causa delle temperature rigide, che combinate al riscaldamento all’interno delle abitazioni, la pelle diventa ancora più secca e irritabile. La pelle comincia a fare prurito e si desquama intorno al naso, alla bocca, sulle spalle e sui glutei. Nei casi più gravi si verifica la rottura della pelle lasciandola vulnerabile ai batteri e aumento così la quantità di acne. Una cura quotidiana per idratare la pelle aiuterà a compensare questo problema.
Docce calde e bagni per idratare la pelle dovrebbero essere evitati, poiché una volta che la pelle si asciuga, sarà comunque necessario idratarla. E’ molto importante leggere le etichette per trovare gli ingredienti giusti come glicerina, olio minerale, l’acido linoleico o ceramidi. Per ottenere dei buoni risultati bisognerà applicare la crema idratante entro i cinque minuti successivi dall’uscita dalla doccia o vasca da bagno, questo per evitare un’ulteriore essiccamento della pelle.
Prendersi cura della pelle secca in estate, invece, richiede un cambiamento nella cura quotidiana. L’aria è più umida e la pelle assorbe meglio l’umidità. Il sudore e il caldo rendono la pelle più morbida, attirando più batteri. Perciò, in estate, sarà necessario aggiungere alla cura quotidiana dei retinoidi, che , però, dovrebbero essere coperti con una crema idratante e una crema solare ad alta protezione.
I retinoidi riducono l’olio ed i batteri che causano l’acne, ma possono anche asciugare la pelle e renderla secca. Un altro vantaggio dell’utilizzo dei retinoidi è che possono ridurre i tratti, le rughe e le macchie solari nelle persone con la pelle asciutta.
Gli scienziati non hanno mai dimostrato che la pelle secca è più incline alle cicatrici confronto ad altri tipi di pelle, ma hanno scoperto che lo sfregio è strettamente correlato al tipo di pelle che si ha. Inoltre, gli scienziati hanno anche scoperto che la cicatrizzazione è causato per il fatto che il difetto non è riuscito a guarire correttamente.
Suggerimenti per una cura quotidiana corretta che aiuti la pelle.
Per le persone affette da acne e con la pelle secca, ci sono trattamenti che possono essere fatti in casa per evitare la formazione delle squame.
? Al mattino bisognerà detergere la pelle con uno struccante delicato che elimina qualsiasi trucco o lozione sulla pelle. Sarà sempre necessario tamponare il viso e altre parti del corpo affette da acne e non strofinarle. Poi, si potrà applicare una crema idratante con un quadrato di garza sterile. L’ importante è non utilizzare le dita poiché sono portatrici di batteri.
? Anche se la pelle è secca si può utilizzare del fondotinta sul viso, l’importante che sia senza oli. Un errore molto diffuso, soprattutto nell’adolescenza, è quello di cercare di nascondere le infezioni dell’acne, con un trucco molto pesante. Questo aggrava il problema. Tuttalpiù si potrà utilizzare uno stick più chiaro, pulire ed applicare più spesso durante la giornata.
? Tra i cosmetici senza olio si dovrebbero usare anche l’ombretto e l’eyeliner, poiché l’acne può espandersi sino alle palpebre e alla zona circostante, diventando antiestetico e soprattutto doloroso. Più trucco ci si mette più aumenta il bisogno di grattare quelle macchie pruriginose, e come dicevamo prima, è sempre necessario tenere le mani lontane poiché trasportano batteri. Al contrario si potrebbe utilizzare un panno o una garza sterile per strofinare molto delicatamente.
? Se il trucco si impregna nella pelle e il viso diventa visibilmente più asciutto, sarà necessario usare qualche gel contenente ingredienti come la glicerina per idratare la pelle.
? Alla sera, bisognerà sempre pulire la pelle come al mattino e poi utilizzare un esfoliante per rimuovere tutti i residui di sporco e le cellule morte della pelle.
L’acne può lasciare due diversi tipi di cicatrici sia sulla pelle secca che su quella grassa. Il primo tipo di cicatrice lascia dei segni profondi e la pelle ruvida. Il secondo tipo lascia una cicatrice pigmentata con un segno violaceo – bruno in un primo momento che poi, alcuni mesi più tardi, potrebbe diventare bianco con una formazione di tessuto in eccesso che si solleva sulla superficie della pelle.
Questi sono solo dei piccoli consigli per cercare di migliorare la condizione dell’acne, in ogni caso è sempre necessario consultare un dermatologo che potrà aiutarvi nella cura dell’acne ed anche ad eliminare tutti quei fastidiosi segni che l’acne può lasciare. Una cosa importante da ricordare è quello di mantenere sempre la pelle idratata e pulita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *