Cos’è l’ acne?

L’acne è una malattia che provoca l’insorgenza di lesioni cutanee comunemente chiamati brufoli. E’ causata dalle ghiandole, che producendo troppo sebo, una sostanza oleosa, unge la pelle e blocca i pori, ma può essere anche causata da una rapida produzione del batterio Propionibacterium acnes.
Le lesioni dovute all’acne si manifestano soprattutto sul viso, sul collo, sulla schiena, sul torace e sulle spalle. E’ la malattia più comune della pelle. Anche se l’acne non è una grave minaccia per la salute può, però, portare a cicatrici permanenti.
Alcune informazioni:
La maggior parte dei giovani, uomini e donne hanno avuto almeno un paio di brufoli nel corso della loro vita, ma l’acne sembra colpisca in modo diverso gli uomini dalle donne. I giovani hanno più probabilità di avere una forma più grave di acne e nelle giovani donne l’acne tende ad essere più casuale e legata agli ormoni, come ad esempio il ciclo mestruale.
In alcune donne l’acne si può manifestare per la prima volta anche a 30 o 40 anni, ma generalmente con l’invecchiamento le donne tendono a liberarsi dai problemi dell’acne, anche se possono soffrirne per molti anni.
Per molte donne, l’acne può essere una malattia sconvolgente, perché gli inestetismi che comporta possono causare il “non piacersi” e provocare una scarsa autostima di se stesse che possono portare anche alla depressione. E’ inutile attendere per eliminare l’acne o lasciarla proseguire il suo corso, oggi, quasi tutti i casi di acne possono essere risolti, basta rivolgersi ad un dermatologo che vi potrà aiutare sia a prevenire l’acne sia ad aiutarvi a trovare il trattamento più giusto per voi.

Quali sono i diversi tipi di lesioni dovute all’acne?
? Comedone (punti bianchi o punti neri) o papule. Il comedone è la lesione base dell’acne che riguarda i pori. Se il poro infiammato si presenta come un rigonfiamento bianco chiuso e sotto pelle, è chiamato comedone o punto bianco. Se i comedoni si aprono e sono di colore nero sulla superficie della pelle si chiamano punti neri. Questo colore nero non è dovuto alla sporcizia, ma dall’aria che reagisce con l’eccesso di sebo.
? Brufoli o pustole. Le pustole e i brufoli dovuti all’acne sono lesioni che contengono pus e che alla base sono di colore rosso.
? Noduli. Questi sono le lesioni più gravi causate dall’acne. Si presentano nello strato più profondo della pelle, sono dolorose e possono causare cicatrici.
? Cisti. Come i noduli, queste lesioni sono profonde e interne alla pelle, sono dolorose, piene di pus e possono causare cicatrici.

Cosa può causare l’acne nelle donne?
Molti fattori possono provocare l’acne nelle donne:
? I cambiamenti ormonali durante la pubertà, poiché proprio in questo periodo le ragazze hanno un aumento di ormoni sessuali maschili chiamati androgeni. Questi ormoni fanno ingrandire le ghiandole che perciò producono più sebo.
? Il ciclo mestruale è uno dei momenti più comuni in cui l’ acne si attiva, infatti le lesioni dovute all’acne tendono a formarsi un paio di giorni prima dell’inizio del ciclo e si vanno via via eliminando dopo la fine del ciclo. Alcuni cambiamenti di ormoni, come la gravidanza e la menopausa, possono, nella maggioranza delle donne, migliorare l’acne, mentre in alcune altre la situazione può peggiorare. Utilizzare la pillola contraccettiva può aiutare ad eliminare il problema dell’acne.
? Medicinali. Alcuni medicinali, come ad esempio quelli utilizzati per trattare l’epilessia e tipi di depressione.
? Make-up.
? Pressione e attrito sulla pelle. L’attrito causato dai caschi, dagli zaini o da alcuni indumenti può far peggiorare l’acne.
? Ereditarietà. Se altre persone nella famiglia soffrono o hanno sofferto di acne vi è una maggiore possibilità di averla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *