Accettare l’acne

Chiunque soffre di acne si trova di fronte ad una situazione difficile e prima ancora di prevenire, curare e studiare l’acne, deve accettare questa condizione. Deve perciò adattarsi e non farsi problemi inutili che potrebbero solo creare ulteriori problemi.
I ragazzi e le ragazze che soffrono di acne sono sempre sottoposti alla possibilità di essere presi in giro, o, peggio, di essere socialmente isolati a causa della loro condizione della pelle.
La maggior parte dei ragazzi che hanno dai 12 ai 17 anni sono predisposti ad avere l’acne, e il quaranta per cento di loro sarà molto probabilmente contagiato con un tipo di acne grave. Non solo, saranno soggetti semplicemente ai brufoli, ma si verificheranno anche delle cicatrici sia fisiche che emotive. Spesso,m questi ragazzi arrivano al punto di non volersi più guardare in faccia, di voler coprire tutti gli specchi di casa. Facendo ciò, perdono la stima per se stessi, arrivando al punto di avere paura di essere giudicati dagli altri, e di conseguenza si nascondono, non guardano più in faccia le persone, e nei casi più gravi evitano qualsiasi tipo di rapporto.
Ricorrono a tutti i tipi di cure per combattere l’acne, come creme, lavaggi del viso, trucco speciale, pillole, ma, in alcuni casi, nessuno di questi trattamenti ha risolto il loro problema causato dall’acne.
Molto spesso questi ragazzi non vogliono ammettere di avere un problema, non ne parlano a casa e non vogliono assolutamente andare da un dermatologo per riuscire ad avere una cura adatta alle loro esigenze e così poter risolvere il problema. E’ per questo che è importante come primo passo quello di rendere consapevoli questi ragazzi di avere un problema e di conseguenza si può aiutarli a risolverlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *